Genoa-Roma 1-1: De Rossi sbaglia, Lapadula non perdona

682

Tanta sostanza, pochi fronzoli. Il Genoa ferma la serie magica della Roma, reduce da dodici vittorie esterne in campionato, ottenendo un punto pesantissimo nella corsa salvezza. Attenti, ordinati, umili, generosi. L’anima operaia che mister Ballardini predica ai suoi si rivela in una gara di grande sacrificio per limitare la forza dei giallorossi, a cui Bertolacci e compagni concedono il pallino del gioco. Pochi i pericoli e le opportunità da rete nella prima frazione. Nella ripresa gli ospiti la sbloccano con una zampata di El Shaarawy, uno dei migliori talenti cresciuti nell’inesauribile Cantera rossoblù. Ma è l’ingresso di Lapadula a sparigliare le carte. Il numero dieci guadagna il penalty e pareggia su rigore, concesso con l’intervento della Var, per una ingenuità di De Rossi espulso con un rosso diretto. Nel finale Strootman da una parte (traversa) e ancora Lapadula dall’altra (fuori) potrebbero fare pendere l’ago della bilancia. Ma il pareggio è il risultato più equo.

Condividi
Avatar
Nato a Genova nel 1985, appassionato di sport da sempre. Scrivo soprattutto di tiro con l'arco, grazie alla collaborazione con la Fitarco, e di pallanuoto nella sezione web dedicata de Il Secolo XIX. Negli scorsi anni sono stato uno degli speaker "sportivi" di Radio 19.