Dieci cose che (forse) non sai su Genoa-Roma

Domenica alle 15 al Ferraris si gioca Genoa-Roma. Ecco le dieci curiosità sul match fornite da Optasport.

Genoa-Roma per i rossoblù sarà una sfida molto difficile. Lo dice il presente e anche il passato, nelle ultime sei partite i giallorossi hanno sempre vinto, in più il Grifone è la squadra che meno ha raccolto in casa, fata eccezione per il Benevento.

Genoa-Roma: le dieci curiosità

La Roma ha vinto le ultime sei partite contro il Genoa in Serie A, mantenendo la porta inviolata in quattro di queste. o Il Genoa ha perso in quattro delle ultime cinque gare disputate in casa in Serie A contro la Roma (1V), dopo aver vinto sei delle precedenti sette sfide (1P).

Solo il Benevento, fermo a zero, ha raccolto meno punti del Genoa (uno) in match casalinghi di questo campionato.

Quella rossoblu è la squadra che ha perso più punti da situazione di vantaggio in incontri interni (otto).

La Roma è a quota 30 punti in questo campionato, solo una volta i giallorossi avevano fatto meglio dopo le prime 12 giornate di A: 2013/14 (32 punti).

La Roma ha inanellato una serie di 12 vittorie esterne di fila in Serie A – record di successi fuori casa consecutivi nel massimo campionato – segnando almeno tre reti in otto di queste.

Genoa e Roma sono due delle tre squadre, insieme alla Juventus, che in questa Serie A non hanno ancora subito gol da giocatori subentrati dalla panchina.

Nella scorsa stagione contro la Roma, Pietro Pellegri ha trovato il suo primo gol in Serie A, diventando il terzo più giovane marcatore nella storia della competizione, a 16 anni e 72 giorni.

Prima di passare alla Roma, Diego Perotti ha giocato 43 partite di Serie A con il Genoa, segnando cinque reti. Il fantasista argentino ha partecipato attivamente a tutti gli ultimi tre gol della Roma in A (due reti e un assist)

Stephan El Shaarawy ha esordito in Serie A con la maglia del Genoa, nel dicembre 2008 contro il Chievo: con i rossoblu ha disputato però solo tre partite.

Condividi