Crotone-Genoa: il digiuno di Lapadula e altre curiosità

Dieci curiosità sul match di domenica allo Scida Crotone-Genoa grazie alle statistiche di Opta Sport.

Genoa imbattuto nei due confronti dello scorso campionato con il Crotone, grazie a una vittoria e un pareggio: in entrambe le partite tutte le due squadre sono andate a segno.

Il Crotone ha conquistato 12 punti, quota raggiunta nello scorso campionato dopo 21 partite.

Il Crotone ha segnato due gol in tutte le ultime tre partite casalinghe di campionato (2V, 1N): solo nel finale dello scorso campionato i calabresi sono rimasti imbattuti per quattro gare interne di fila (3V, 1N).

Nelle ultime 19 partite con Ivan Juric il Genoa ha mantenuto una media punti di 0.68 a gara: solo Pescara, Verona e Benevento hanno fatto peggio.

Solo l’Atalanta (11) ha perso più punti da situazione di vantaggio rispetto al Genoa (otto, tutti però in casa).

Nessuna squadra ha concesso più gol del Crotone su sviluppo di calcio piazzato in questo campionato (10).

Il Crotone è la squadra che ha effettuato più contrasti in questo campionato (242), mentre solo la Juventus (159) ne conta meno del Genoa (165).

Tre gol nelle ultime due partite per Ante Budimir, che non aveva mai segnato nelle precedenti 19 gare di Serie A.

Marcello Trotta ha segnato nelle ultime due partite di campionato: tanti gol quanti nelle precedenti 33 gare giocate in Serie A.

Gianluca Lapadula è a secco di gol da 301 minuti in Serie A: lo scorso anno segnò il gol vittoria per il 2-1 del Milan contro il Crotone, nella sfida del dicembre 2016.

Condividi