Verso il derby Genoa-Sampdoria, Preziosi non ci sarà

686

Il Presidente Preziosi ha annunciato che non sarà al derby Genoa-Sampdoria di sabato 4 novembre con inizio alle 20,45.

Enrico Preziosi non sarà in tribuna al derby della Lanterna numero 115 della storia. Lo ha annunciato lui stesso in una lunga intervista rilasciata al  quotidiano “Il Secolo XIX” di oggi. Il numero uno di Villa Rostan ha dichiarato di non voler assistere all’incontro dalle tribune del Ferraris per non creare tensioni in un momento già difficile per la sua squadra. Da tempo Preziosi è nel mirino dei tifosi, e proprio da quando la contestazione si è fatta più calda non ha più messo piede allo stadio di Marassi.

Niente derby per Preziosi

Niente derby quindi per Preziosi che guarderà i suoi in TV. Il risultato sarà fondamentale per le sorti di Juric, in bilico da qualche tempo e confermato lunedì nonostante la sconfitta con la Spal 1-0 a Ferrara nel turno scorso. Il mister ha un solo modo per convincere Preziosi a farlo rimanere in sella: battere la Sampdoria e riportare dalla sua parte anche i tifosi. Convincere i giocatori invece non è un problema, tutto il gruppo si è stretto attorno al tecnico e ha digerito senza malumori la scelta di preparare il derby dal ritiro di Coccaglio. La squadra fa quadrato e prepara la partita dell’anno lontano dalle influenze esterne che Genova sa regalare prima di un derby. Basterà per rivedere un Grifone grintoso e pronto alla battaglia? La cosa certa è che un segnale la società lo ha dato dimostrandosi presente e pronta a cambiare rotta, ora tocca ai giocatori e a Juric far vedere di aver cambiato registro, altrimenti il mister salterà e tutti saranno messi in discussione anche perché la classifica fa paura e la retrocessione è uno spauracchio da evitare a tutti i costi.

Condividi