Genoa: il cuore non basta, il Napoli passa a Marassi

Condividi

Finisce 2-3 la sfida tra Genoa e Napoli. Taarabt illude subito, Mertens ribalta la gara, a un quarto d’oro dalla fine segna Izzo ma non basta.

Il Genoa spaventa la capolista che solo grazie ad un super Mertens passa a Marassi e si prende la vetta. La squadra di Juric continua la sua crescita, si dimostra squadra vera con cuore e polmoni. Di fronte però c’è un team come quella di Sarri che non solo gioca bene ma segna a raffica ed è meritatamente primo in classfica.

Genoa-Napoli 2-3: il racconto del match

Il Genoa si dimostra vivo e vegeto. Non basta per vedere germogliare punti contro un Napoli trascinato da Mertens in versione extra-terrestre. Due gol capolavoro e un’autorete provocata. Il giocatore belga fa saltare il banco con la sua classe riportando in vetta gli azzurri, i migliori nella trasmissione del pallone e nell’arte del palleggio. Sradicare la sfera dai piedi di Insigne e compagni è un rompicapo. Il vantaggio di Taarabt in avvio, con un missile sul secondo palo, aveva acceso i fuochi in un Ferraris colmo di passione. Poi gli ospiti ribaltano il punteggio con una punizione millimetrica e una conclusione sotto la traversa dopo un controllo in area da cineteca. Il Genoa regge il confronto nella prima mezzora, si salva sulle conclusioni di Zielinski e Mertens, sfiora il pareggio con Lazovic prima dell’intervallo. Nella ripresa il Napoli si rende pericoloso con Hamsik e Insigne. Sembra chiuderla con il gol del 3-1, ma poi deve stringere i denti dopo che Izzo accorcia le distanze. I rossoblù danno tutto nel finale giocando con coraggio. E per poco non confezionano il pareggio con una girata di Lapadula.

Condividi

Articoli correlati

Col Bologna l’efficacissima sintesi di una stagione sopra le righe

Rifulge l'undicesimo posto finale, condito con il record di...

Il Genoa saluta stendendo il Bologna rivelazione 2-0

Il boato dello stadio per Frendrup che al novantesimo...

Genoa e Bologna “derby” tra rivelazioni Gasperiniane

Non sarà una semplice passerella, ma neppure un'asperrima battaglia...

Roma ha confermato che Gila ha ancora qualche difettuccio da limare…nei prossimi due anni!

Innanzitutto, plaudiamo alla firma di Alberto Gilardino in calce...

Genoa a Roma per sfatare una maledizione e per l’ennesima vittoria di prestigio

Sei punti ancora a disposizione, due da recuperare rispetto...