Genoa-Napoli: probabili formazioni, Galabinov più di Lapadula

Condividi

Domani sera al Ferraris si gioca Genoa-Napoli, ecco le probabili formazioni. Juric sceglie Galabinov, qualche cambio per Sarri.

Due trasferte, quattro punti e la rotta che sembra essere tornata quella giusta per lasciare definitivamente la zona retrocessione. Il Genoa è ripartito grazie al successo con il Cagliari e al pareggio di Milano, ora però c’è il super Napoli di Sarri come ulteriore, impegnativo test, per Juric. Il Grifone deve ritrovare Marassi, in cui per ora non ha mai vinto, per farlo il tecnico non cambierà molto. Gli azzurri si presenteranno invece con qualche novità.

Le probabili formazioni di Genoa-Napoli

Pochi cambi rispetto al recente passato e conferma per il 3-5-2. Sembrano queste le annotazioni sul taccuino di Juric per la probabile formazione anti-Napoli. Il Genoa conferma Perin in porta e la difesa titolare, possibile cambio sull’out di destra dove Rosi ha ancorala sutura di cinque punti dopo la gomitata di Bonucci. Se non dovesse farcela, oggi esami decisivi, toccherà a Lazovic. Mini turnover in mezzo al campo: uno tra Bertolacci e Rigoni lascerà il posto a Omeonga. Non cambierà invece la coppia d’attacco, Taarabt è ormai inamovibile e rappresenta l’asso nella manica del Genoa che spesso ha bisogno delle sue invenzioni per andare in porta. Non è ancora pronto Lapadula, l’attaccante partirà ancora dalla panchina lasciando così spazio a Galabinov. Molto probabile la staffetta nella ripresa per pemettere all’ex Milan di mettere minuti nelle gambe e ritrovare la forma migliore.

Più complicato intuire le scelte di Sarri. Nei prossimi dodici giorni il suo Napoli scenderà in campo 4 volte. Tante per poter schierare sempre i titolari. In difesa Albiol lascia il posto a Chiriches, possibile anche l’inserimento dal primo minuto di Maggio al posto di Hysaj. In mediana ballottaggio tra Diawara e Jorginho, con il primo favorito, ancora panchina per Allan e Rog, i titolari saranno Hamsik e Zielinski. La grande sorpresa potrebbe riguardare l’attacco, uno dei tre tenori dovrebbe riposare e l’indiziato numero uno sembra Insigne. Al suo posto si scalda Ounas, folletto imprendibile che Sarri sta gestendo per portare al massimo del potenziale.

Genoa (3-5-2) Perin, Izzo, Rossettini, Zukanovic; Lazovic, Omeonga, Veloso, Bertolacci, Laxalt; Taarabt, Galabinov. All. Juric

Napoli (4-3-3) Reina, Maggio, Chiriches, Koulibaly, Ghoulam; Hamsik, Diawara, Zielinski; Callejon, Mertens, Ounas. All. Sarri.

Condividi

Articoli correlati

Col Bologna l’efficacissima sintesi di una stagione sopra le righe

Rifulge l'undicesimo posto finale, condito con il record di...

Il Genoa saluta stendendo il Bologna rivelazione 2-0

Il boato dello stadio per Frendrup che al novantesimo...

Genoa e Bologna “derby” tra rivelazioni Gasperiniane

Non sarà una semplice passerella, ma neppure un'asperrima battaglia...

Roma ha confermato che Gila ha ancora qualche difettuccio da limare…nei prossimi due anni!

Innanzitutto, plaudiamo alla firma di Alberto Gilardino in calce...

Genoa a Roma per sfatare una maledizione e per l’ennesima vittoria di prestigio

Sei punti ancora a disposizione, due da recuperare rispetto...