Sampdoria: Viviano si ferma, doppia ipotesi per la sostituzione

697

L’operazione di ieri costringerà Viviano a rimanere fuori almeno fino ad ottobre, la Sampdoria per sostituirlo ha due possibilità.

Emiliano Viviano finisce di nuovo sotto ferri, finisce la stagione e non potrà essere titolare anche nei primi due mesi del prossimo campionato. La giornata di ieri in casa Sampdoria è stata tutt’altro che felice. L’operazione di Roma ha riscontrato oltre al problema al menisco un problema al legamento. Un grosso guaio a cui il professor Marinai ha messo mano con la ricostruzione. Ora per Viviano ci saranno almeno cinque mesi di stop, o forse sei a seconda di come andrà avanti il recupero.

Stop Viviano: la Sampdoria che fa?

Sampdoria, Viviano ha giocato meno di Puggioni
Sampdoria, Viviano ha giocato meno di Puggioni

La Sampdoria deve quindi già pensare al futuro. L’ottimo campionato di Puggioni varrà al portiere-tifoso la riconferma. La strada più semplice per non sentire troppo la mancanza di Viviano sarebbe quindi di iniziare il prossimo campionato con Puggioni, che già quest’anno ha giocato più del compagno titolare, e poi sostituirlo con l’ex viola quando sarà pronto. Mancherebbe un numero dodici per questo si sta sondando la pista Tozzo che rientrerebbe dal prestito per ricoprire il ruolo. Il progetto è questo, difficile infatti pensare che si batta la seconda strada: quella del mercato. Acquistare un titolare significherebbe infatti dover cedere Viviano ma di certo non ci sarebbe la coda visto l’infortunio. E’vero che il Torino sembra essere sulle sue tracce ma difficilmente Cairo darà a Mihajlovic un numero uno che sarà poi indisponibile almeno fino ad ottobre. L’ennesimo infortunio di Viviano complica la strada presente e futura della Sampdoria che oggi, e forse anche nel prossimo futuro, darà ancora fiducia a Puggioni.

Condividi
Avatar
Nato a Genova nel 1985, appassionato di sport da sempre. Scrivo soprattutto di tiro con l'arco, grazie alla collaborazione con la Fitarco, e di pallanuoto nella sezione web dedicata de Il Secolo XIX. Negli scorsi anni sono stato uno degli speaker "sportivi" di Radio 19.