Sampdoria: Muriel al lavoro, tempi di recupero lunghi

La Sampdoria dovrà fare a meno di Muriel per almeno un mese. Oggi il colombiano ha iniziato il suo lavoro di recupero dall’infortunio.

Dopo la conferma della lesione muscolare è arrivato il momento di inizia a lavorare per il recupero di Luis Muriel. Per l’attaccante colombiano è scattato oggi a Villa Montallegro l’iter riabilitativo. Ci vorrà del tempo, probabilmente più di un mese per rivederlo in campo.

Sampdoria: Muriel out almeno un mese

Genoa-Sampdoria 0-1: Muriel segna il gol decisivo
Genoa-Sampdoria 0-1: Muriel segna il gol decisivo

Tutto ovviamente senza forzare i tempi, perché gli infortuni muscolare vanno presi con le pinze e lo staff blucerchiato lo sa bene. Per questo sicuramente Muriel salterà le partite contro: Inter, Fiorentina, Sassuolo, Crotone e Torino. La prima data possibile per il rientro è il 7 maggio quando la Sampdoria sfiderà la Lazio all’Olimpico. Il colombiano quindi dovrebbe rientrare prima della fine del campionato.

Muriel ko, Sampdoria ora che si fa?

Adesso che sono più chiari i tempi di recupero Giampaolo dovrà lavorare alla sostituzione. Sicuramente si punterà su Patrick Schick che avrà così modo di giocare almeno quattro partite di fila da titolare, quello che alcuni tifosi chiedevano da tempo. Il boemo fino ad oggi è stato devastante entrando a partita in corso, meno quando il tecnico gli ha messo addosso la maglia da titolare. Dovrà dimostrare fin da subito di essere in grado di gestire il nuovo ruolo fin da subito. Anche perché le alternative non mancano. Budimir ha segnato in amichevole, si è allenato sempre con molta professionalità e nonostante sia sparito dai radar adesso potrebbe tornare a fare capolino. A Bogliasco Giampaolo potrebbe provare anche un piccolo ma sostanziale cambio di modulo con due trequartisti alle spalle di Quagliarella. In questo caso Bruno Fernandes, Praet, Alvarez e Djuricic avrebbero molto spazio nel prossimo mese di campionato.

Condividi