Ruscelli conquista la Thailandia

Riccardo Ruscelli vince in Thailandia
Riccardo Ruscelli vince in Thailandia

Grande affermazione di Riccardo Ruscelli a Pucket. Il portabandiera della palestra California Arenzano ha battuto il pluricampione Siponaong.

Da Arenzano a Pucket per vincere un incontro difficilissimo. L’impresa è firmata da Riccardo Ruscelli che nella Muay Thai ha sconfitto Yodpech Siponaong, un atleta con ben 118 match all’attivo ed è stato campione per ben 3 anni consecutivi al Bangla Stadium. L’incontro si è svolto  al Bangla Boxing Stadium di Patong ed è stato un match durissimo con il ligure che partiva sfavorito anche per i bookmaker locali.

A raccontare il match è lo stesso Ruscelli: “Primo Round davvero durissimo con scambi di calci davvero potenti,verso la fine però inizio a trovare una buona strada con l’utilizzo di colpi di pugno. Seconda ripresa parto subito all’attacco e inizio a piazzare 5-6 low kick alla coscia davvero potenti e al 6° colpo lui accusa e io chiudo la distanza con un bel colpo di gomito seguito da un bel gancio destro..risultato l’avversario va a terra ko e ci resta 2 minuti. Io penso di non aver mai provato un’emozione cosi forte se non per la nascita di mia figlia”.

La vittoria è cosa fatta e subito dopo arriva il momento delle dediche: “Sono davvero felice per la vittoria che dedico alla mia famiglia,a mia figlia Beatrice e a tutti i miei allievi della A.s.d California Club di Arenzano. Mi sono allenato duramente,sono stato seguito per la preparazione da Paolo Macaluso e ho dovuto perdere 12 kg di peso per questo evento. Ringrazio tutti coloro che mi hanno sostenuto dall’italia, gli amici e compagni di viaggio Coach Luca Gaziano e Matteo Turino,ringrazio Stefano Bruno grande campione che ho l’onore di allenare,il maestro di boxe Simone Rossetto, il maestro Manuel Cremone, il grande Maestro Carlo Ippolito e tutto lo splendido staff della California Club…una seconda famiglia. Ora mi godo la vittoria nell’attesa di poter riprendere gli allenamenti con i miei ragazzi”.

Condividi