Genoa: Juric cambia modulo, ecco tutte le alternative

Condividi

Il 3-4-3 non funziona più. Il Genoa è fragile in difesa e poco incisivo in attacco, per questo l’allenatore cambierà sistema di gioco.

Una soluzione ventilata da tempo che si è arenata dopo la mezz’ora da incubo contro la Fiorentina quando il Grifone naufragò per poi riprendersi grazie ad un repentino ritorno all’antico. Ora però è arrivato il momento di cambiare e Juric è pronto a farlo. Tante sono le alternative tattiche, poche quelle di uomini.

L’ipotesi più praticabile è quella di passare al 3-5-2. Un sistema di gioco simile a quello attuale che però proteggerebbe di più una difesa spesso senza schermo davanti dopo l’addio di Rincon e il doppio infortunio di Veloso. Con tre mediani, Cataldi, Hiljemark e Rigoni, che tornerebbe a fare un passo indietro come spesso gli succedeva a Palermo, Juric spera di levare qualche grattacapo a Burdisso. In più il Genoa potrebbe giocare con due attaccanti veri, magari Pinilla e Simeone che hanno dimostrato di avere molti gol nelle gambe. Anche se in questo caso c’è da capire come due prime punte possa convivere.

Genoa: e se a cambiare fosse la difesa?

La pista più difficile è quella di rivoluzionare tutto partendo da dietro. Niente difesa a tre, passaggio a quattro con Laxalt pronto ad abbassarsi e Izzo a scalare a destra. Sarebbe la prima volta da quando Juric è sulla panchina del Genoa. La copertura degli spazi in difesa sarebbe garantita ma i meccanismi potrebbero risentirne visto che la soluzione non potrà essere provata a lungo. Dalla mediana in poi con i quattro difensori a coprire, le alternative sarebbero davvero molto: centrocampo a 3 con i soliti e tridente rodato, doppio mediano davanti alla difesa con linea di trequartisi, con possibile rilancio di Tarrabt o Ninkovic, alle spalle dell’unica punta, o addirittura il classico 4-4-2 con Lazovic e un’esterno a scelta tra i tanti a disposizione a sfornare cross per la coppia Simeone-Pinilla.

A Pegli si medita il cambio di modulo, Juric pensa che sia necessario ma ancora non vuole far trapelare nulla. Contro il Pescara però sarà con ogni probabilità un Genoa tutto nuovo.

 

Condividi

Articoli correlati

Col Bologna l’efficacissima sintesi di una stagione sopra le righe

Rifulge l'undicesimo posto finale, condito con il record di...

Il Genoa saluta stendendo il Bologna rivelazione 2-0

Il boato dello stadio per Frendrup che al novantesimo...

Genoa e Bologna “derby” tra rivelazioni Gasperiniane

Non sarà una semplice passerella, ma neppure un'asperrima battaglia...

Roma ha confermato che Gila ha ancora qualche difettuccio da limare…nei prossimi due anni!

Innanzitutto, plaudiamo alla firma di Alberto Gilardino in calce...

Genoa a Roma per sfatare una maledizione e per l’ennesima vittoria di prestigio

Sei punti ancora a disposizione, due da recuperare rispetto...