Genoa in crisi: Veloso ultima speranza

Cesare Pompilio: il Trofeo

Condividi

Il Genoa è in caduta libera, il ritorno di Miguel Veloso è una delle poche possibilità che ha il Grifone per risollevarsi.

Il Genoa è in crisi, non vince dal 15 dicembre, ha fatto solo due punti nelle ultime sette partite e ha una media punti da zona retrocessione. La rivoluzione di mercato ha portato qualche talento ma ha privato Juric di titolari inamovibili come Rincon e Pavoletti, giocatori di alto livello e professionisti di carisma in  campo e fuori. L’allenatore rossoblù deve praticamente ripartire da zero, impresa non facile con il campionato in pieno svolgimento e poco tempo per allenare i suoi.

Genoa: il problema è il centrocampo

A preoccupare ora è soprattutto il centrocampo. Hlijemark e Cataldi insieme contro il Sassuolo non hanno assicurato la giusta copertura ad una difesa che da punto forte è diventata troppo facile da bucare. Manca un giocatore di personalità per poter guidare i compagni anche nei momenti più difficili. Burdisso è leader difensivo ma lontano dalla sua area non riesce ad imporsi, per questo potrebbe essere fondamentale il ritorno di Miguel Veloso. Il portoghese è pronto per tornare in campo, Juric aveva già pensato di inserirlo contro il Sassuolo ma poi ha scelto Ntcham per non forzare i tempi.

Ecco perchè Veloso può cambiare il Genoa

L’arbitro Gavilucci espelle Veloso durante Sassuolo-Genoa 2-0

Veloso è una delle ultime speranze rossoblù. Con la sua esperienza può essere l’uomo giusto per guidare i suoi in momenti difficile, prendersi la palla quando questa “scotta” e organizzare la manovra con il suo sinistro vellutato. Certo per essere leader Veloso dovrebbe tornare quello di inizio campionato, un giocatore che ha strappato la fiducia di tutto l’ambiente a suon di buone prestazioni.

Rialzarsi per il Genoa non sarà comunque facile, il calendario vedrà il Grifone impegnato a Napoli venerdì sera, poi ancora in trasferta contro il Pescara. Prima del derby dell’11 marzo arriveranno i match con Bologna ed Empoli, due ottime rampe di lancio in vista della stracittadina ma solo se il Genoa tornerà ad essere quello grintoso, cinico ed efficace di inizio stagione, magari con un Veloso in più.

Condividi

Articoli correlati

A Napoli il Genoa ha scontato antichi vizi ma si è confermato in crescita

Un capitolo già letto, un dejà-vu che suscita rimpianti...

Napoli-Genoa 1-1, Frendrup a inizio ripresa, Ngonge pareggia solo al 90′

La trasferta di Napoli è una pratica metafora della...

Il Grifo può puntare al colpaccio da corsari a Napoli

Vero che l'Atalanta ha spezzato l'incantesimo, ma non si...

Dea troppo superiore, ma il Genoa ha saputo tenerle testa

Ci sta di perdere di fronte ad una corazzata...

Gila accoglie al varco la lanciatissima Atalanta del maestro Gasperini

L'ambiente genoano è talmente sereno e disteso – evento...