Con il Doping chi vince ? Ecco il concorso dedicato alle Scuole

64

Nell’ambito di un progetto finanziato dal Ministero della Salute, Regione Liguria, ASL 2 Savonese e ISMAC – CNR stanno realizzando la Campagna informativa sul danno metabolico dell’uso di doping e sostanze nei giovani e negli atleti amatoriali

Il progetto nasce dalla consapevolezza che l’Italia è il secondo paese al mondo per casi di doping a livello olimpico e si stima che circa 400.000 atleti amatoriali abbiano fatto ricorso nell’ultimo anno a sostanze per migliorare la propria prestazione sportiva. Il doping si sta allargando a macchia d’olio anche nel settore giovanile e degli amatori, dal ciclismo all’atletica al nuoto, senza contare l’uso di sostanze illecite o pericolose nelle palestre.

Purtroppo, mentre nel settore professionistico i controlli sono d’obbligo e vengono effettuati sia durante le competizioni che in fase di preparazione, nell’ambito amatoriale e giovanile il monitoraggio non è così frequente. Anche per queste ragioni il Ministero della Salute ha finanziato un progetto sul tema dell’uso di sostanze dopanti nei giovani e negli atleti amatoriali.

La realizzazione della campagna in Liguria  è stata possibile grazie alla collaborazione del Coni Liguria, che fornisce i dati dei tesserati in Liguria di alcune Federazioni e, quindi, un quadro dettagliato delle caratteristiche dei soggetti che praticano attività sportiva.  Importante anche la collaborazione dei medici sportivi liguri e del Nucleo Operativo Tossicodipendenze della Prefettura di Genova.

locandina_doping_chi_vinceGli obiettivi della campagna informativa sono:
– promozione negli adolescenti e pre-adolescenti di una cultura del rispetto del proprio corpo ed una valorizzazione delle sue capacità e risorse;
– creazione di una rete di stakeholder (portatori di interessi) interessati al tema;
– costituzione di un gruppo di peer-educator (giovani opportunamente formati che si indirizzano ai loro coetanei);
– diffusione di conoscenze corrette in merito al doping ed ai rischi sulla salute legati al consumo di sostanze dopanti, anche attraverso i social network;
– realizzazione di eventi di tipo aggregativo-sportivo in cui siano lanciati messaggi anti-doping;

Al centro dell’attenzione il fenomeno dell’attività sportiva praticata nella nostra Regione. I soggetti di età compresa entro i 29 anni rappresentano il 16%  della popolazione e i ragazzi di 15-19 sono, in valore assoluto, 63.049.

La Campagna ha lanciato  il CONCORSO di idee “Con il Doping chi vince?” : attraverso la realizzazione di un prodotto (immagine, foto, locandina, video o musica di mazx 3 minuti) si concorre per diventare protagonisti a tutti gli effetti. L’elaborato vincitore sarà parte della campagna. L’elaborato deve essere inviato a sertsavonese@gmail.com entro giovedì 15 dicembre. Possono partecipare giovani liguri di età compresa tra i 13 ed i 20 anni, trattando negli elaborati le conseguenze dell’uso e dell’abuso di doping ed integratori nella pratica e nelle competizioni sportive e non solo. Obiettivo del concorso è stimolare la creatività per attirare l’attenzione e sensibilizzare i  più giovani su un tema di attualità. Sulla pagina “Youngle Is – The Page” saranno pubblicati tutti i materiali e votati, dal 16 al 31 dicembre 2016, attraverso i “Mi piace” alla pagina ed al post contenente il prodotto. Queste preferenze saranno sommate ai punteggi espressi dalla giuria tecnica. In palio buoni acquisto di 250€,  150€ e 100€ per i primi tre classificati, spendibili presso negozi sportivi selezionati.  La premiazione avverrà giovedì 19 gennaio 2017.

Gli organizzatori della Campagna hanno realizzato anche un QUESTIONARIO on line per testare la conoscenza del fenomeno tra i giovani e raccogliere spunti ed idee per la realizzazione di una campagna pubblicitaria che verrà diffusa sul territorio regionale l’anno venturo.

Il progetto si concluderà con l’organizzazione di un “Processo al doping”: la finalità del processo non è arrivare ad un verdetto di assoluzione o condanna del Doping e degli integratori e dei loro produttori/consumatori, bensì far prendere coscienza alla “giura dei cittadini” delle problematiche esposte, favorire la pubblicità delle richieste dell’accusa e delle risposte della difesa, far diventare ciascun partecipante un potenziale “opinion maker” dentro la propria comunità.

Per ogni informazione e approfondimento, è possibile contattare
Rachele Donini ASL2 savonese r.donini@asl2.liguria.it
Sonia Salvini Regione Liguria sonia.salvini@regione.liguria.it
Michela Tassistro ISMAC CNR michela.tassistro@ge.ismac.cnr.it

Condividi
Michele Corti
Nato a Genova il 7 giugno 1973, ho iniziato a scrivere di sport a 16 anni. Poi e' arrivata la tv, quindi il web e infine la radio. Ho fondato www.liguriasport.com e www.genoasamp.com nel 1998 e ideato nel 2000 il progetto www.stellenellosport.com per valorizzare lo sport in Liguria.