Rugby per tutti sabato a Imperia

Condividi

Il mondo rugbistico imperiese raccoglie tra in primi in Italia la nuova iniziativa della Federazione per avvicinare i giovani ad uno sport formativo ed amato almeno a livello di nazionale. Che però è bello da giocare, per la partecipazione e per la vita nel suo insieme. Non si deve guardare solo la nazionale, rilanciata tra gioie e dolori…la base è importante, e per questo la Federazione ha lanciato una campagna-eventi sul territorio nazionale denominata “Rugby per tutti”. Per ora svolta solo a Roma. Però ad Imperia, sempre attenti alla novità, si sono subito attrezzati.

E così sabato 3 dicembre alle ore 10.30 al Pino Valle lo staff societario dà vita a questo momento di aggregazione e conoscenza. “Proprio così – spiega Massimo Zorniotti, responsabile federale per la Liguria di Ponente- abbiamo raccolto l’intenzione federale di creare uno spazio libero in campo, utile a due categorie di giovani giocatori: quelli che si sono avvicinati da poco a questo sport e che magari non hanno fatto tutta la trafila dal settore propaganda. In ogni caso tutti quei bambini e ragazzi che hanno iniziato da poco sono invitati. Perché anche solo un allenamento in allegria in più, con gioco e partite, li mette in condizioni di esprimersi e di avvicinarsi al livello degli altri. Questo perché a rugby giocano tutti, non esiste panchina e si cerca di sostenere sempre chi ha meno preparazione per non lasciare nessuno indietro”.

La giornata è aperta anche a tutti quei ragazzi delle scuole imperiesi che hanno incontrato il rugby nel loro istituto grazie ai programmi della società locale. Potranno quindi cimentarsi in un grande campo, dove abitualmente giocano i “mostri sacri” dell’ovale provinciale, non senza ambizioni. E magari incontrarne qualcuno. Insomma, parafrasando un titolo di un illuminante film cinese di qualche anno fa “Non uno di meno”. Un vecchio maestro lascia la scuola ad una giovane supplente, pregandola di impegnarsi per trovare tutti gli alunni al suo ritorno. Questo è lo spirito inclusivo, come del resto riconosce il responsabile nazionale del progetto, Daniele Pacini. Il quale potrebbe essere presente ad Imperia. Il primo momento del rugby per tutti è legato ad un percorso itinerante che comprenderà due appuntamenti ad Imperia, due a Sanremo e due a Vallecrosia, tutto nell’ottica di sviluppare la franchigia provinciale della Union Riviera Rugby. Beh, non sarà come il sistema della celebre franchigia irlandese del Munster, che si adopera tra Limerick e Cork. Il Pino Valle di Imperia non sarà il Thomond Park di Limerick, ma il principio è questo. Del resto da sabato a domenica si va a tutto rugby perché domenica gli under 14 dell’Imperia Rugby sfideranno il Recco in una partita tanto difficile quanto sentita (ore 12.30).

L’antipasto sono gli under 16, sempre domenica alle 11.00: ancora il Recco. E non sarà facile neanche lì. Partite di notevoli contenuti tecnici. E domenica finalmente la seniores della Union riprende il cammino con l’insidiosa trasferta di Sant’Olcese: di fronte gli Amatori Genova, rilanciati da recenti successi.

spot_img

Articoli correlati

Ranking series: argento per Dalma Caneva a Zagabria

Penultima giornata della Ranking Series di Zagabria e la nazionale italiana...

47° Invernale del Tigullio: vincono Chestress3, Low Noise e Jeniale!

Conclusa la 47a edizione del Campionato Invernale del Tigullio, rassegna velica...

Mezza delle Due Perle: la firma di Andresson e Coliva

Una carica di adrenalina percorre le strade fra Santa...

Miramas: brilla ancora Ludovica Cavalli nei 1500

Vittorie azzurre in due meeting internazionali. Sulla pista di Miramas,...

The Ocean Race: prue verso Città del Capo

Era quasi la mezzanotte UTC di sabato sera quando...

La Pro Recco espugna Salerno

La Pro Recco sconfigge il Salerno nel posticipo della...
- Advertisement -spot_img