Genoa-Juventus: racconto e video dei precedenti

1218

Marco Ferrera  racconta Genoa-Juventus, ecco le partite più emozionanti con grandi imprese rossoblù con le alcuni video.

Domenica arriva al “Ferraris” la corazzata Juventus ma le partite giocate dai rossoblu contro i bianconeri a Genova non sono state mai banali e negli ultimi anni hanno anche regalato gioie insperate. I precedenti sono 49, con 17 vittorie genoane, 11 pareggi e 21 successi dei piemontesi.

Lo scorso 20/9/2015 vinsero gli uomini di Allegri per 2-0, con autorete di Lamanna dopo traversa di Pogba e raddoppio del francese su rigore nella ripresa, con Grifo in dieci per un tempo intero per l’espulsione di Izzo a fine primo tempo.

Da urlo la vittoria del 29/10/2014 firmata Luca Antonini al 94’, dopo un lungo ed infruttuoso predominio ospite, con Perin grande protagonista , un successo che riscattò l’immeritata sconfitta della stagione precedente quando la punizione di Pirlo al 90’ regalò il successo alla Juventus, vincente anche il 16/9/2012 nonostante il vantaggio firmato Immobile, poi vanificato dalle reti di Giaccherini, Vucinic su rigore ed Asamoah.

L’ultimo pareggio  è vecchio di oltre quattro anni, il 11/3/2012 terminò senza reti per il Genoa allenato da Marino.

Genoa-Juventus: nel 2009 un 3-2 storico

[mom_video type=”youtube” id=”XjMnLItuVk0″]

Una data di un successo storico è il 11/4/2009, finì 3-2, con vantaggio interno grazie a Thiago Motta e pareggio di Del Piero su rigore inventato da Rocchi, per un intervento sulla palla di Ferrari sullo stesso “Pinturicchio”: fischietto fiorentino che poco dopo sorvolò invece su un intervento falloso in area ai danni di Camoranesi e poco prima dell’intervallo un’imperiosa incornata ancora di Motta portò avanti il Genoa.

Nella ripresa, dopo un palo di Jankovic, ospiti in dieci per l’espulsione di Camoranesi ma capaci di raggiungere il pari con Iaquinta e poi, ad un paio di minuti dallo stop, la rete del trionfo genoano, con Marco Rossi che fugge sulla destra e corona la sua azione con un cioccolatino per Palladino, che deve solo sospingere la sfera alle spalle di Buffon, nel delirio del popolo rossoblu.

Genoa-Juventus: vittoria anche nel magico 1991

La storia del match ci porta a ricordare il rotondo 2-0 con cui l’undici di Bagnoli suggellò il suo splendido campionato con il quarto posto ed estromettendo proprio la Juve di Maifredi dalle coppe europee: la terrificante punizione di Branco ed il sigillo di Skuhravy nella ripresa fissarono il risultato finale: era il 26/5/1991.

Nel decennio precedente arrivarono addirittura tre vittorie consecutive: il 8/11/1981 finì 2-1, con rete di Antonio Cabrini, pari di “Tarzan” Romano sottomisura al volo sott la Nord dopo assist di Claudio Sala e gol del trionfo con Pasquale Iachini servito da Briaschi, il 9/1/1983 fu sufficiente una deviazione del povero Scirea su punizione di “Dustin” Antonelli,  mentre la vittoria del 13/5/1984 firmata in rimonta da Benedetti e dal giovane Bosetti dopo il gol di Cabrini, non evitò la retrocessione ai rossoblu.

Due pareggi con reti tra il 1977 e 1978, entrambi per 2-2, con Ghetti e Damiani a segno in entrambe le stagioni per i padroni di casa , la vittoria del 31/5/1964 per 3-1 porta la firma di “Chico” Locatelli, autore di una doppietta , con singola di Fossati (segnò Gori per la Juve), in un Genoa allenato dal brasiliano Beniamino Santos che dopo due mesi perse la vita in un incidente stradale a La Coruna, accomunato in quella tragica sorte ad un grande protagonista in campo quel giorno con il numero sette sulla schiena, Gigi Meroni.

Genoa-Juventus: la sconfitta più pesante

[mom_video type=”youtube” id=”-9VV9DiaNTc”]

Le sconfitte più pesanti numericamente sono quelle del 13/5/1995, uno 0-4 firmato da Baggio, Ravanelli, Jarni e Vialli, con espulsioni di Galante e Torrente e quella del 10/4/1960: finì 2-6 con vantaggio di Abbadie e poi la messe di reti ospiti grazie alle doppiette di John Charles e Nicolé ed alle singole di Sivori e Boniperti; di Paolone Barison l’altra rete genoana.

Condividi