Giovedì la presentazione di “Alta in Banda” e la consegna delle patenti etiche

Giovedì 17 Novembre alle ore 18,00, cerimonia nel Salone d’Onore del CONI, Casa delle Federazioni, Viale Padre Santo 1 Genova. Il Panathlon Club Genova, conferirà le Patenti Etiche a dieci società sportive genovesi e la donazione di libri a tema sportivo raccolti tra i Soci alla Biblioteca del CONI Liguria “Emanuele Scarpiello”. 
Nell’occasione sarà presentato del libro “Alta in banda” di Gian Luigi Corti e Roberto Scanarotti e interverranno anche due atleti nazionali del volley di allora, gli illustri sportivi Lauro Candia e Ornella Marchese.
Inoltre, Eugenio Maliscev Bruzzone ed Andrea Carretti leggeranno brani tratti dal libro.
Giorgio Guerello, Presidente del Panathlon Club Genova, sottolinea come sia importante questa nostra cerimonia che si configura proprio nell’ambito delle attività di un club service per il riconoscimento dei valori sportive di quanto fatto dalle molte Società sul territorio.
Il Panathlon Club Genova, fondato il 21 maggio 1952 è’il terzo club Panathlon al mondo per anzianità, ed è parte del Panathlon International sotto il quale si riuniscono tutti i Panathlon Club del mondo (presente in 25 paesi). È una libera Associazione senza scopo di lucro riconosciuta dal Comitato Internazionale Olimpico con finalità etiche e culturali che si propone di approfondire, divulgare e difendere i valori dello sport, intesi come strumento di formazione civica e culturale, veicolo di solidarietà autentica tra gli uomini senza distinzioni politiche, di razza, di sesso.
L’attività del Panathlon Club Genova, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sugli aspetti educativi dello sport, è orientata alla diffusione della “Carta dei diritti del ragazzo nello sport”, alla “Carta dei doveri del genitore” e al conferimento delle Patenti etiche, una sorta di certificazione dei valori panathletici che è data alle società meritevoli e di dimostrata capacità organizzativa.
Il motto latino del Panathlon ludis iungit traducibile nell’ideale di “Uniti nello Sport e per lo Sport” spinge gli associati ad operare per affermare il concetto di etica sportiva basato sul Fair Play nell’ideale decubertiano da cui ha origine il concetto stesso di confronto sportivo.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.