Bogliasco e Rapallo, pari! Antonucci: “Meritavamo noi!”

57

Finisce ancora una volta in pareggio – come è capitato tante volte nelle ultime stagioni – il derby ligure tra Bogliasco Bene e Rapallo Pallanuoto, che la piscina Vassallo ha ospitato questo pomeriggio.

8-8 il risultato finale, con le gialloblu che finalmente, dopo un avvio di campionato difficile, iniziano a trovare convinzione nei propri mezzi e, dopo la vittoria di sabato scorso a scapito del Pescara, sfiorano il colpaccio e tornano a casa con un altro, importante punto al termine di un match sempre sentito (anche per i tanti “incroci” tra campo e panchina) ed ostico.

Primo tempo tutto gialloblu, con il Rapallo che parte con il piglio giusto e chiude il parziale avanti 0-2, reti di Avegno e Gragnolati (in superiorità).

Secondo tempo, squadra ospite a +3 con Cotti dopo 1.19 di gioco; biancazzurre che si fanno sotto e accorciano con Trucco in superiorità, 1-3. Fasi offensive che si alternano così come le reti: vanno a segno Gragnolati, Rogondino, Alvarez e Frassinetti con il tabellone che segna 3-5 prima del cambio campo.

Terzo tempo, partita che si fa avvincente. Il Bogliasco agguanta il pareggio con Viacava e Cocchiere in superiorità ed è 5-5, uomo in più propizio anche per la squadra guidata da Luca Antonucci, che si riporta avanti con la giovane Silvia Avegno, 5-6. Minuto 6.33, espulsione a favore del bogliasco e Giulia Millo ne approfitta, 6-6.

Quarto tempo che diventa decisivo, il Rapallo vuole far sui il derby ligure e i tre punti importantissimi per classifica e morale. Ci pensano le giovani Avegno (in superiorità) e Gragnolati, che firmano le reti del doppio vantaggio rapallese (6-8). Rapallo che ha in mano il match ball, ma un calo di concentrazione porta al gol di Viacava, che accorcia 7-8. A 30” dalla sirena, arriva la rete di Millo che chiude il match. Finisce in pareggio, 8-8.

«E’ davvero un peccato, abbiamo dominato la partita dall’inizio e meritavamo i tre punti – commenta a fine match il tecnico Luca Antonucci – Purtroppo, sul finale, l’inesperienza ha fatto la differenza: avevamo in mano la palla del 6-9 con una superiorità numerica a favore a 50 secondi dalla fine della partita. Invece, palla persa, due disattenzioni assolutamente evitabili e pareggio del Bogliasco. Abbiamo buttato via i tre punti e non deve più succedere, su questo aspetto c’è ancora parecchio da lavorare. Di contro, ho visto una squadra sicuramente più motivata rispetto alle partite precedenti e questo è importante. C’è solo il rammarico di non aver saputo sfruttare al meglio questo passo avanti positivo».

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.