La Sampdoria cambia pelle contro la Juventus

1122

Dopo i festeggiamenti post derby la Sampdoria deve ritrovare la concentrazione per andare a giocare a Torino contro la squadra più forte di tutto il campionato. Ma Giampaolo saprà sicuramente come tenere sulle corde i suoi. Due impegni molto difficili e ravvicinati senza pensare che domenica sera arriva l’Inter affamata di punti, ma con i  blucerchiati che vorranno regalare ancora una gioia ai suoi tifosi.
Giampaolo come dichiarato in conferenza stampa è pronto a stravolgere la squadra. Il primo indiziato ad un turno di riposo è Silvestre che non stava bene prima del derby e quindi potrebbe essere il momento di Angelo Palombo dal primo minuto al centro della difesa con Skriniar ma Kraijn ha voglia di giocare e mettersi in mostra, per quanto riguarda le fasce confermati sia Regini che Sala, vista l’indisponibilità di Pavlovic ed Eramo che non convince ancora Giampaolo come terzino destro.
In mezzo al campo potrebbero esserci sostanziali cambiamenti con Praet scalpitante e voglioso di prendersi la maglia da titolare e con Barreto che potrebbe prendersi una serata di riposo, Torreira invece rimarrà in cabina di regia con al suo fianco Linetty, giocatore imprescindibili in questo momento.
Per quanto riguarda il reparto avanzato i dubbi sono tra Fernandes e Alvarez, con l’ex Udinese favorito su l’argentino vista anche la bella prestazione ne derby. Per i due attaccanti sicuramente Muriel sarà della partita, “man of the match” di sabato e in un momento di forma incredibile, e potrà essere utile in azione di contropiede. La sua spalla? Si giocano una maglia Budimir e Quagliarella, con l’ex Crotone che avrà voglia di riscatto e contro la Juventus potrebbe essere la partita giusta e Quagliarella potrà essere utile nel corso di gara.
La Sampdoria non si vuole fermare e vuole sfruttare l’euforia del derby per andare alla ricerca di una impresa quasi impossibile.

 

 

Condividi