9a Sampdoria-Genoa 2-1: cronaca e video

Giampaolo sceglie di mettere dal primo minuto Fernandes lasciando in panchina sia Praet che Alvarez, con Barreto, Torreira e Linetty in mezzo al campo.
Per quanto riguarda il Genoa Juric non stupisce e come da attese Pandev giocherà dal primo minuto al fianco di Simeone. A centrocampo tutto confermato con Rincon, Veloso e Rigoni al centro e sulle fasce Laxalt ed Edenilson.
Sugli spalti come sempre grande spettacolo con un Marassi quasi esaurito.

[mom_video type=”youtube” id=”q8nsCDLgc2Q”]

Sampdoria parte molto bene e schiaccia la il Genoa nella propria metà campo e al 3’ minuto si rende pericolosa con un bel cross di Sala dalla destra che trova Quagliarella in mezzo all’area e con una torsione di testa mette in difficoltà Perin.
Ma il Genoa risponde subito con un gran tiro dal limite dell’area di Veloso che si coordina molto con il destro, ma il pallone finisce di poco fuori.
Prima parte del primo tempo che si gioca con un gran ritmo ma con una interpretazione della partite opposte. La Sampdoria aspetta il Genoa e lascia giocare e far girare molto il pallone.
Genoa messo male in difesa ne approfitta la Sampdoria passando in vantaggio al 10’. Corre sulla fascia Fernandesevede libero Quagliarella in mezzo vince il contrasto con Orban, poco attento in marcatura, prende il pallone e lo scarica in rete facendo impazzire la Gradinata Sud.
Il Genoa però non si ferma e continua a giocare alla ricerca del gol pareggio ma si espone troppo al contropiede lasciando sempre Burdisso e Izzo all’uno contro uno con Muriel.
ma al 23’ arrivo il meritato pareggio del Genoa con Rigoni al termine di una azione palla terra bellissima, iniziata da Simoene che serve Edenilson sulla fascia, il brasiliano non ci pensa due volte e di prima intenzione trova Rigoni che con un piatto preciso batte Puggioni.
Un derby bellissimo giocato a ritmi altissimi con azioni da una parte e dall’altra, ma con il Grifone che nel cuore del primo tempo ha preso il pallono del gioco in mano.
Ma in tre minuti il Genoa va vicino al in tre occasioni. La prima al 28’ con Edenilson che con la porta spalancata , dopo una grande azione di Laxalt, non riesce a trovare il pallone, recupera palla Izzo mette in mezzo e il suo pallone finisce sulla traversa. Poi al 30’ dopo un angolo perfetto di Velsoso Burdisso trova il pallone di testa Puggioni compie un mircaolo am Padev insacca. Tutto fermo.
Sul ribaltamento di fronte Rigoni commette un fallo ingenuo su Fernandes che regala una punizione sulla Samp sulla quale arriva la traversa di Silvestre che salva il Genoa.
Partita ricca di emozioni che sul finale di primo tempo vede Quaglairella protagonista. Prima si guadagna il calcio di rigore, fallo commesso da Perin in uscita. Ma il numero 27 blucerchiato va sul dischetto e si fa ipnotizzare da Perin.
Il secondo tempo si apre con una Samp subito all’attacco e trova il gol dopo due minuto su autogol di Izzo dopo la respinta del cross di Muriel.
Il Genoa sembra accusare il colpo e non riesce più a creare azioni importanti, subendo troppo il pressing della Sampdoria che si chiude molto bene lasciando poco spazio e ripartendo veloce in contropiede con Muriel.
Corradi decide di mettere Munoz al posto di Orban ammonito non in partita. Giampaolo risponde con Alvarez al posto di Fernandes.
Dal 20’ il Grifone alza il baricentro e mette all’angolo la Sampdoria ma non riesce mai a sfondare, anche perché Simeone non riesce a reggere il confronto fisico con Silvestre che nel gioco areo ha avuto la meglio.
Corradi decide di inserire Pavoletti al posto di Rincon ed è subito pericoloso sulla paunzione di Velsoso, il numero 19 rossoblù si fionda sl pallone ma Izzo lo anticipa e il Genoa butta via una buona occasione.
Con Pavoletti in campo il Genoa cambia musica va vicino al gol in due occasione proprio con il livornese ma i suoi colpi di testa vanno vicino al palo. Ma il Grifone va all’assalto della porta di Puggioni ma senza esito e si scopre al contropiede, rischiando il terzo gol.
La partita finisce con il Genoa in attacco ma la Sampdoria si porta a casa i tre punti.

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.