Sampdoria: Silvestre lavora a parte si scalda Palombo

987

Settimana travagliata per la Sampdoria sotto ogni punto di vista.  Pradè è il nuovo responsabile dell’area tecnica, le parole di Massimo Ferrero a Primocanale, che hanno fatto infuriare gran parte dei tifosi blucerchiati e adesso Giampaolo inizia ad avere qualche problema di formazione. 
Nella giornata di martedì’ è arrivata la prima doccia fredda con la notizia ed il comunicato ufficiale del brutto infortunio alla mano destra per Viviano che dovrà stare lontano dal campo almeno per 10 giorni.
Ieri Giampaolo ha dovuto registrare anche lo stop di Silvestre, Quaglairella e Dodò. L’attaccante campano ha risentito di un dolore alla coscia sinistra dopo aver calciato e con lo staff medico ha deciso di fermarsi per non rischiare, ma non è al meglio della condizione e proprio in queste ore si stanno valutando le sue condizioni. Stesso discorso per Silvestre che che ieri si è allenato a parte per un piccolo problema muscolare ed anche oggi si allenerà a parte per riuscire ad essere in campo sabato. Chi rischia di non essere della gara è il brasiliano che continua ad allenarsi a parte e non sembra che possa recuperare.

Però Giampaolo non vuole deludere tifosi, società ed il Presidente Ferrero, che ha puntato forte su di lui ad inzio stagione, ma che adesso non ha più la pazienza di aspettarlo.
L’allenatore svizzero vuole confermare il 4-3-1-2, con una novità del primo minuto. C’è, infatti, un Dennis Praet che scalpita. Il belga anche contro il Pescara è entrato in campo in maniera molto convinta. E Giampaolo sembra intenzionato a dargli spazio dal primo minuto proprio nel derby. Dovrebbe prendere il posto di uno tra Barreto (principale indiziato) e Linetty, magari per far rifiatare il giovane polacco che però, in una partita fisica come quella con i rossoblù,può essere fondamentale. Ballottaggio anche tra Torreira e Cigarini, per prendere posto in cabina di regia.
Anche in difesa potrebbero esserci dei cambiamenti se Silvestre non dovesse recuperare, Giampaolo potrebbe arretrare Palombo sulla linea dei difensori.

Ancora due giorni di lavoro a porte chiuse lontano da occhi indiscreti e per cercare la concentrazione massima per una partita che vale una stagione.

 

 

Condividi