Al via Coppa Italia Enduro sabato e domenica nel Parco di Portofino

102

Dopo gli ingenti danni causati dal maltempo di venerdì scorso, il Parco di Portofino torna a vivere. Il gigante, anche se ferito, si rialza ed è pronto ad abbracciare i visitatori che sabato e domenica indosseranno i caschi, le protezioni e inforcheranno le biciclette in occasione della gara nazionale di Enduro. 

“Gli angeli del parco” stanno lavorando senza sosta 12 ore al giorno per rendere agibili i sentieri del parco interessati dalla corsa e adesso il conto alla rovescia sta per terminare. Sabato e domenica, Santa Margherita Ligure e il Monte di Portofino saranno le capitali della mountain bike, con la gara nazionale di Enduro, appartenente al circuito di Coppa Italia Enduro in prova unica con, inoltre, assegnazione del titolo ligure 2016 di disciplina. L’organizzazione è a cura dell’A.S.D. Portofino Bike.

La gara si svolge, appunto, sui sentieri del Monte di Portofino ma il quartier generale è allestito ai Giardini a Mare di Santa Margherita Ligure: in piazza Martiri della Libertà saranno sistemati i gazebo dei team ed espositivi, il palco per le partenze e le premiazioni. Il tutto sotto l’egida dell’A.S.D. Portofino Bike, con il contributo del Comune di Santa Margherita Ligure e il patrocinio dell’Ente Parco di Portofino. «Sport ma anche valorizzazione del territorio perché questo evento genererà un grande flusso turistico con alberghi e ristoranti pieni, in un weekend di fine ottobre – dichiara Simone Brescia, presidente dell’Asd Portofino Bike -. Si tratta di una gara fra le più importanti del calendario nazionale Enduro. Abbiamo già superato le 100 iscrizioni ed il numero è destinato a salire».

I gravi danni provocati dal maltempo della settimana scorsa, hanno messo a dura prova anche gli organizzatori, impegnati nel ripristino dei sentieri.  Brescia è uno degli “Angeli del parco” insieme a tutta la Asd Portofino Bike e al team ciclistico dei Vigili del Fuoco di Sestri, a Pino & Bacci Friends di Chiavari, ai ragazzi di Bici Camogli, alla Protezione civile:  «Tutti e tre i percorsi della gara, il Pollone, il River Rocks e Ps Mulino, sono già stati aperti. Sono stati giorni impegnativi, di sacrificio ma, allo stesso tempo, di grande condivisione e unione: abbiamo dimostrato, per chi ancora era scettico, che i bikers che vanno sul Monte di Portofino sono una grande risorsa».

IL PROGRAMMA: SABATO LE VERIFICHE E LE PROVE LIBERE. DOMENICA LA GARA

Sabato pomeriggio, dalle ore 14 alle 18.30, verifica tessere in piazza Martiri della Libertà; dalle ore 18.30 alle 19, riunione tecnica. Domenica, alle ore 8 ritrovo in griglia con partenza primo concorrente alle 8.30. Alle 10, la partenza della prova “River Rocks”, il sentiero più tecnico della gara, nel sottobosco, con tratti tecnici rocciosi e alcuni rilanci e poi si ritorna in centro a Santa Margherita Ligure. Alle 12.20, il via alla prova “Il Mulino”, sentiero in terra, con alcuni tratti ripidi e vista mare, con trasferimento corto su sterrato. Alle 13.30, scatta la “New Pollone”, all’interno del Parco del Monte di Portofino, per poi procedere in discesa, su strada asfaltata, sino ad arrivare all’inizio della prova, chiamata “#livesanta”, sul piazzale della chiesa di San Giacomo, da dove parte la prova speciale cittadina: il primo tratto è lungo una scalinata con alcune strutture artificiali, dopo uno strappo in leggera salita, alcune curve su ciottolato ed arrivo in Piazza Martiri della Libertà, particolarmente d’effetto.

GLI SPONSOR

Hanno partecipato all’organizzazione dell’evento: Carbobike, Appari Moto, Autoscuola Legnani, Bruno Basso Logistica, Copertone Assistance, Ditta Minaglia, Trattoria Baicin, Gelateria Centrale, Gio&Rino Beach, Tassara Edilizia, Tiles Expert, Floricoltura Pagano, Oreficeria Priolo, Elite Transport, Olivari Movimenti Terra, Autofficiana Lombardi, Sandrelli Assicurazioni, Marco Ivaldi agente di zona Sika

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.