Sampdoria: Giampaolo ora tocca a te

910

Oggi è andato in scena un faccia a faccia tra Marco Giampaolo e Massimo Ferrero per capire cosa sta succedendo alla Sampdoria che non vince ormai da cinque partite e con il Palermo, domenica scorsa, il numero 1 blucerchiato voleva a tutti i costi i tre punti che non sono arrivati. 

Giampaolo in questo momento ha la piena fiducia da parte della società e le voci che si sono già scatenate su un possibile arrivo di Colantuono o Pioli sotto la Lanterna sono del tutto infondate. C’è tanto lavoro da fare in questi giorni di pausa per le nazionali, con l’obiettivo di trovare la quadratura del cerchio.
I giocatori sui quali bisognerà puntare sono Budimir, Praet e Bruno Fernandes. Il primo vista la poca vena realizzativa di Muriel e Quagliarella potrebbe essere l’uomo giusto, lui che con i suoi gol ha trascinato il Crotone in serie A, ma sul quale per adesso Giampaolo non fa affidamento. Ma un uomo di peso in attacco potrebbe anche la manovra.
Per quanto riguarda il centrocampo le soluzioni sono molteplici, in questo momento il più positivo è Linetty, subito dietro Torreira, ma tutti e due in certe fasi della gara peccano in inesperienza. Ma il rebus maggiore è il trequartista, ruolo fondamentale nello scacchiere di Giampaolo. Praet è arrivato grazie ad un investimento importante della società, ma per adesso non sta avendo le chance sperate, stesso discorso vale per Bruno Fernandes che in soli 46′ minuti giocati ha segnato già due gol, salvando la Sampdoria da una sconfitta scritta contro il Palermo. Giampolo potrebbe pensare di arretrare Alvarez in mezzo al campo ed avanzare proprio Fernandes o Praet creando imprevidibilità in fase offensiva, che non sembra attraversare un buon momento.
La palla adesso passa a Giampaolo che dovrà dimostrare di essere in grado di togliere la Sampdoria dai bassifondi della classifica con l’obiettivo primario di far ritornare al gol i suoi attaccanti.

Condividi