Sarzana bello a metà, Lodi forza 9

75
Borsi (Carispezia Sarzana) in azione
Borsi (Carispezia Sarzana) in azione

Dopo la conquista della Supercoppa, Lodi rifila un sonoro 9-3 ad un Carispezia Hockey Sarzana che, a dispetto del risultato, è rimasto a lungo in partita grazie alla tripletta di Davide Borsi.

La forza dirompente dei giallorossi è uscita alla distanza, quando il formidabile attacco lombardo ha cambiato marcia trascinato dal poker di Ambrosio e grazie alla doppietta di Verona e alle reti di Cocco, Illuzzi e Platero.

“Sono contento di come i ragazzi hanno giocato la prima parte di gara a Lodi  – dichiara il Presidente Corona – le partite vanno analizzate non solo guardando il tabellino o alla luce del risultato finale. Questa nostra  sconfitta, a molti sembrata pesantissima, deve essere rivalutata in quanto nei primi venticinque minuti, la mia squadra ha saputo controbattere colpo su colpo le puntate offensive dei lombardi. La squadra di Nuno Resende ha poi confermato  tutto il  valore del proprio organico che con l’inserimento di un “talento” come Cocco la catapulterà certamente nelle zone più nobili della classifica – commenta il Presidente rossonero – Quella di Lodi è una sconfitta che era stata messa in preventivo, squadra zeppa di nomi importanti e costruita per riportare il tricolore in riva all’Adda; siamo rimasti aggrappati al risultato per tutta la prima parte di gara e questo è certamente un dato positivo da cui dobbiamo ripartire a lavorare in settimana. Sabato prossimo arriva al Vecchio Mercato il Cremona ottima squadra che si è rinforzata notevolmente in estate – conclude il Presidente – bisogna rimanere concentrati perché  credo che abbiamo tutte le carte in regola per giocare un ottima gara, è il nostro esordio casalingo, speriamo sia una grande serata di sport, con un Vecchio Mercato tutto esaurito”. Veniamo alla cronaca della partita: nel Lodi l’allenatore Nuno Resende schiera nello starting-five iniziale Català a difesa della porta, Cocco, Illuzzi, Ambrosio e Verona a disposizione in panchina Platero, Maremmani, Pochettino, Coppola e il secondo portiere Verona. Dolce risponde con Corona, Borsi, De Rinaldis, Festa e Rossi. Carispezia che si schiera con una difesa compatta a uomo con Corona che fa buona guardia alla porta, ai padroni di casa serve un tiro di rigore all’ 8’,57” tirato fuori da Iluzzi che poi è lesto a riprendere la sfera e a servire l’accorrente Ambrosio che porta in vantaggio la formazione lombarda. Al 12’,30” Carispezia pareggia con Borsi che dalla lunga distanza lascia partire una conclusione che sorprende Català. Al 14’,07” ritornano in vantaggio i padroni di casa con l’aiuto della fortuna, conclusione dalla distanza di Ambrosio deviazione fortuita di De Rinaldis con i parastinchi che spiazza Corona. Al 18’,11” terza rete dei padroni di casa con Cocco che sfrutta una combinazione dietro porta e una dormita di tutta la retroguardia ligure per mettere la sfera alle spalle di Corona. Sarzana è viva e risponde e a 4 minuti dalla fine del primo tempo un tiro dalla distanza di Di Donato viene deviato da Borsi alle spalle di Català e con il punteggio di 3 a 2 a favore della formazione lombarda  le due squadre vanno al riposo. Nel secondo tempo la formazione di Nuno Resende alza la pressione e la formazione rossonera fa più fatica ad uscire dal pressing avversario al 27’,48”  sulla pressione avversaria pasticcio a centro pista del Carispezia con Platero che ruba palla e lancia Ambrosio tutto solo davanti a Corona il nazionale azzurro  argentino non sbaglia e porta il parziale sul 4 a 2 a favore della formazione lodigiana. Passano due minuti e ancora Ambrosio è devastante, taglia tutta la difesa ligure poi serve a Illuzzi una palla dentro l’area che il capitano giallorosso lasciato libero scaraventa di prima intenzione alle spalle di Corona. Sul punteggio di 5 a 2 reazione della formazione rossonera che conquista un tiro di rigore trasformato in rete dallo scatenato Borsi. Sarzana che prova a rientrare in partita ma ancora una palla regalata alla formazione di casa al 35’,43” mette Alessandro  Verona tutto solo davanti a Corona, la conclusione dell’attaccante giallorosso ha una strana carambola e finisce alle spalle del portiere Sarzanese. Al 40’,45” ancora Alessandro Verona sfrutta un occasione di contropiede orchestrata da Illuzzi e a porta sguarnita mette la sfera in rete per il punteggio di 7 a 3. Partita di fatto finita e Lodi che trova ancora due reti la prima con Ambrosio su tiro di prima per un bastonata di Festa punita con il cartellino blu e nel finale con Platero che sancisce così una prestazione sopra le righe.  Il suono della sirena finale sancisce la vittoria della formazione di casa con il punteggio di 9 a 3 punteggio troppo pesante per quanto visto nella prima parte di gara. Infatti la cosa positiva in casa rossonera che si è visto un Carispezia tenace, tutto cuore che per tutto il primo tempo di partita  ha giocato alla pari contro i più quotati avversari tenendo testa alla forte formazione lombarda, sviluppando ottime trame di gioco. Il Sarzana è atteso Sabato 8 Ottobre al Vecchio Mercato alle ore 20,45 contro il Cremona Hockey.

 

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.