6a Sampdoria-Palermo 1-1: cronaca e video

La Sampdoria rischia moltissimo contro un mediocre Palermo. Gli uomini di Giampaolo, sotto per oltre mezz’ora nella ripresa a causa del vantaggio rosanero firmato da Nestorovski (ingenuità di Skriniar), vanno vicinissimi al baratro della quinta sconfitta consecutiva. E’ Bruno Fernandes, al 49’ e praticamente nell’ultima azione della partita, a raggiungere un pari ormai insperato con un bolide imprendibile per Posavec. Sampdoria-Palermo termina così 1-1.

Parte bene la Sampdoria subito all’attacco per rompere la serie di 4 sconfitte consecutive. Al 4’  un potente tiro di Muriel è deviato da Posavec. Sul seguente angolo, Quagliarella a botta sicura,  con salvataggio di petto di Aleesami. Ancora Muriel pericoloso al 14’, replica Palermo con inzuccata Nestoroski alta al 16’. Il Palermo sembra aver preso le misure alla Samp, è soprattutto Hiliemark a tenere alta la squadra di De Zerbi dopo un avvio troppo timido. Dall’altra parte Muriel, a causa di un problemino alla gamba destra, pare aver limitato molto la sua iniziale vivacità offensiva.

Meglio la Samp nel primo quarto d’ora con gli spunti di Muriel e Quagliarella. Poi Hiljemark aiuta il Palermo a uscire dal proprio guscio e a rendersi pericoloso con le ripartenze senza comunque creare problemi a Viviano. Per il resto, a parte un colpo di testa di Barreto e l’occasione clamorosa al 46’ di Muriel a tu per tu con un bravissimo Posavec, Samp troppo discontinua nello sviluppo della manovra d’attacco.

Sampdoria-Palermo 1-1: tutto merito di Fernandes

Bruno Fernandes
Bruno Fernandes

Nella ripresa, iniziata con almeno 5 minuti di ritardo, Samp subito all’assalto. Al 2’ su punizione di Alvarez è Skriniar a sprecare una buona occasione. Al 9’ ancora Alvarez a lanciare  Muriel sulla sinistra, ma il tiro del colombiano viene respinto di piede da uno strepitoso Posavec. Poi la doccia fredda: Skriniar “buca” un cross dalla sinistra, Nestorovksi si trova solo a tu per tu con Viviano. Palla piazzata in rete alla sinistra del portiere blucerchiato. Lungo momento di amnesia. La Samp torna a premere verso la mezz’ora ma le occasioni latitano, a parte un colpo di testa di Skriniar sventato da Posavec. Giampaolo, per evitare di finire sulla graticola, le prove tutte: Schick  per Quagliarella, Bruno Fernandes per Linetty e infine Praet al posto di Alvarez. E’ proprio Bruno Fernandes, sul gong di Mariani, a castigare Posavec. Un pari che non serve a molto nell’ottica di una piangente classifica ma almeno evita la quinta caduta di fila.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.