La grande notte di Praet

914

Mancano poche a Sampdoria-Milan e la tensione è molto alta da ambo le parti per motivi diversi è già una partita decisiva. In più i tifosi non vedono l’ora di vedere dal primo minuto il belga Dennis Praet. Per il gioiellino belga sarà la prima da titolare con la sua nuova maglia. Per adesso Giampaolo lo ha inserito nei minuti finali contro l’Atalanta, facendo intravedere colpi da giocatore importante. Il destino di Praet sembra da predestinato è uno dei giocatori più giovani ad esordire nel campionato belga e dopo pochi mesi si prende l’Anderlecht diventandone uno dei giocatori più decisivi della squadra, come dimostrano le statistiche della scorsa stagione, chiusa con 6 reti e 9 assist.
In molti si aspetteranno di vedere un giovane giocatore alle prime armi invece Praet fa del carattere una delle sue doti migliori, come dimostra il suo recente passato. Ogni volta che ha esordito con una nuova maglia è sempre stato decisivo o con assist o con un gol, come accadde nel 2014 in finale di Super Coppa subentrando nel secondo tempo portando l’Anderlecht alla vittoria del titolo grazie a due giocate incredibili. Questo è un dato che può far sorridere sia Giampaolo che i tifosi blucerchiati.
Adesso però dovrà essere Praet a dimostrare di essere un giocatore pronto per il nostro campionato e per fare il salto decisivo di qualità che lo potrebbe consacrare nel calcio europeo. Visto che già due anni fa è stato inserito nella lista dei giocatori più forti nati dopo 1990, quindi le caratteristiche del potenziale fenomeno le ha tutte.
Il capitano della nazionale under 21 belga dovrà anche imparare a difendere ed essere più incisivo nella fase difensiva, cosa che in Belgio non era abituato a fare, ma sulla quale Giampaolo ha lavorato meticolosamente in queste settimane.

La Sampdoria è pronta per vivere una notte da protagonista nella speranza di poter vedere nascere una nuova stella.

Condividi