Sampdoria, il futuro è già qui. Che bravi Torreira e Linetty!

Condividi

Da giovani da osservare crescere a titolari inamovibili. Sono bastati pochi mesi a Torreira e Linetty per prendersi la Sampdoria.

Quarantuno anni in due, solo qualche mese in più del solo Francesco Totti. Meno classe, ovviamente, ma nessun timore reverenziale. A Roma il centrocampo blucerchiato ha schierato per la terza volta di fila la sua “meglio gioventù” e Giampaolo può essere più che soddisfatto. Torreira e Linetty non hanno tremato, anzi per tutto il primo tempo hanno sottomesso la mediana giallorossa formata dai quotatissimi Nainggolan, De Rossi e Strootman. Opachi i fenomeni di Spalletti, brillanti i rampanti blucerchiati.

Linetty, lo stantuffo della Sampdoria

Karol Linetty la più grande sorpresa in casa Sampdoria
Karol Linetty la più grande sorpresa in casa Sampdoria

Di Karol Linetty poco si sapeva nel girono del suo arrivo a Bogliasco. In Polonia ne parlavano un gran bene, la Nazionale gli aveva messo gli occhi addosso e la Sampdoria, anticipando la concorrenza, ha piazzato il colpo. Giampaolo si è subito innamorato di lui, lo ha lanciato nella mischia sin dall’esordio ufficiale con il Virtus Bassano in Coppa Italia e dal quel giorno non lo ha più tolto. Ha fatto i chilometri Linetty, al momento è per media quello che copre  più campo (fa 10 km a partita). Per ora non ha evidenziato colpi di classe, ma sbaglia poco e nel gioco tutto in verticale di Giampaolo è fondamentale non prestare il fianco agli avversari.

Torreira, un po’ regista un po’ mediano

Al fianco del polacco si è imposto Lucas Torreira. Classe 1996 di lui si sapeva qualcosa in più vista l’ottima stagione a Pescara. La serie A però è tutta un’altra cosa, dicevano, il sudamericano non sembra essersene accorto. Giampaolo gli ha affidato le chiavi del centrocampo e lui non ha mai tremato. Fa girare la palla con la tranquillità del veterano e pressa su tutti anche altissimo. Un po’ regista e un po’ mediano Torreira, e per Cigarini si prospetta un anno difficile.

La Sampdoria dei giovani cresce a meraviglia. Linetty e Torreira (entrambi in campo per 4 gare ufficiale senza mai essere sostituiti) hanno fatto breccia nel cuore di Giampaolo. Skriniar paga l’errore sul rigore di Roma ma tornerà utile. Adesso si aspettano segnali dal più atteso di tutti: Denis Praet.

spot_img

Articoli correlati

Fise Liguria: ottima apertura del circuito regionale Jump a Rapallo

Domenica 29 gennaio si è svolta presso l’Horse Club...

Chiavari incorona i campioni regionali Under 14 di spada

Domenica scorsa la palestra del Centro Benedetto Acquarone –...

Lunedì 13 febbraio all’Università di Genova “All around soccer”

AIAC, in accordo con le Università Italiane, propone Convegni...

8° Rea Palus Race a Rapallo: le emozioni dei partecipanti

Mancano due mesi all’ottava edizione della Rea Palus Race,...

Locatelli Genova inarrestabile, doppiata Busto Arsizio

Terza vittoria su tre gare per la Locatelli Genova,...

FIT Junior Program: grande successo per la tappa al CUS Genova

Nel weekend è andata in scena al CUS Genova...
- Advertisement -spot_img