Verso Genoa-Lecce: rebus attacco per Juric

864

Il Genoa viaggia veloce verso l’esordio di domani in Coppa Italia contro il Lecce. Tanti dubbi in attacco per Juric.Il Lecce lo vedo come l’Alessandria. Una squadra organizzata per andare in Serie B che se non affronti con la giusta cattiveria ti può mettere in difficoltà. Non dobbiamo sottovalutarli” parole di Ivan Juric che in conferenza stampa ha presentato la sfida di domani al Ferraris. Non sarà facile, il Lecce vuole l’impresa, per il Genoa il rischio è quello della figuraccia. Quindi tensione e attenzione ai massimi livelli per esordire nel modo migliore e portarsi dietro la scia di entusiasmo anche in campionato.

La via è tracciata, bisognerà poi seguirla in campo, ma Juric ancora ha molti dubbi si chi mettere in campo. Dubbi che riguardano soprattutto l’attacco. Pavoletti sarà il centravanti, difficilmente si giocherà con i tre trequartisti alle sue spalle perché poche sono le pedine rimaste a disposizione nel settore offensivo. Sarà quindi tridente puro. Gakpè inizierà al posto di Ocampos che si sta allenando con la squadra ma ha sentito un piccolo fastidio muscolare negli ultimi giorni e non può essere rischiato. Ancora da definire il terzo interprete offensivo. Anche Lazovic non sta bene e non inizierà la gara, possibile una staffetta con Pandev, altro acciaccato della vigilia. Possibile anche l’ingresso di Natcham reduce da qualche guaio fisico.

Rebus attacco quindi per Juric che per ora ha solo una certezza, Pavoletti. Attenzione però al mercato, altro punto toccato in conferenza stampa oggi dal tecnico con tono scherzoso: “per Rincon ho pianto dicendo a Preziosi di non venderlo, Ma lo faccio anche per Pavo e per gli altri che si leggono sui giornali che potrebbero partire perché sono tutti forti, ma capisco le esigenze di società. A questa squadra manca ancora tanto, io vorrei avere venti giocatori dello stesso livello più due per alzare anche il livello dell’allenamento”.

Condividi