E’già il Genoa di Ocampos: chi sale e chi scende dopo l’amichevole?

Finisce 3-0 contro il Sudtirol la seconda amichevole del Genoa a Neustift. Ocampos è già trascinatore ecco chi sale e chi scende.

Prime indicazione dopo il test di Neustift contro il Sudtirol, squadra di Lega Pro. Il Genoa di Juric macina chilometri ma non  sembra troppo imballato e batte 3-0 la prima selezione “vera” affrontata in questo pre-stagione. In evidenza sicuramente Ocampos, un gol, un assist e le parole sibilline del suo nuovo tecnico a fine gara “può farci vedere ancora di più”. L’astro nascente arrivato in prestito dal Marsiglia sarà una colonna portante del nuovo Genoa e se questo è l’inizio allora ci sarà da divertirsi. Tra i promossi dell’amichevole di ieri entra un po’ tutto l’attacco. Pavoletti è il solito bomber nonostante la stazza non lo aiuti ad entrare in forma con rapidità. Gakpè sta ricambiando la fiducia di Juric. Rapido e tecnico, ha segnato e giocato per i compagni. La conferma è ad oggi più vicina. In difesa buone indicazioni da Izzo e Burdisso, in mezzo al campo il sinistro di Veloso è sempre magico ma chissà se l’anno prossimo lo si potrà ammirare a Marassi.

Dopo i promossi, i rimandati. Non ci sono bocciati, un po’ perché è troppo presto per trarre delle sentenze definitive e un po’ perché il Genoa si è mosso bene in quasi tutte le zone di campo. In ritardo di condizione. Per lui pochi allenamenti e si nota quando deve impostare e  c’è bisogno di lucidità. Quando sarà di nuovo al top tornerà utile. Qualche sbavatura di troppo per Fiamozzi che a destra non riesce a dare il contributo che dall’ altra parte regala Laxalt. E Juric? Più che sufficiente il suo impatto con il Genoa. Ha idee e carisma. Il suo Grifone è già tutto pressing e corsa. Ora dovrà affinare la qualità di una squadra che sembra essere nata sotto una buona stella.

Condividi