Serie A1 femminile: si parte il 15 ottobre

Ecco tutte le date e le novità del prossimo campionato di serie A1 femminile, a seguito delle riunioni intercorse tra gli organi federali e le società.

STAGIONE REGOLARE. Inizierà sabato 15 ottobre e terminerà sabato 6 maggio. L’orario di gioco è previsto alle 15:00. La società 10^ classificata retrocederà direttamente in serie A2.

INTRODUZIONE SPAREGGIO PLAYOUT SALVEZZA. La formula prevede l’introduzione dello spareggio playout salvezza, come segue: le squadre classificate all’ 8° e al 9° posto parteciperanno allo spareggio che si disputerà in gara unica domenica 14 maggio 2017; qualora intercorressero più di 5 punti tra le società classificate all’8° e al 9° posto, la squadra classificata al 9° posto retrocederebbe direttamente. Le specifiche per lo svolgimento dello spareggio dei playout salvezza saranno comunicate al termine della regular season.

FINAL SIX SCUDETTO. La final six prevede i quarti di finale 3^-6^ e 4^-5^ venerdì 12 maggio; le semifinali con la 1^ e 2^ classificata direttamente qualificate sabato 13 maggio; le finali per il primo, terzo e quinto posto domenica 14 maggio.

5 ATLETE ITALIANE E PROVENIENTI DAI VIVAI CONTEMPORANEAMENTE IN GIOCO. Le società dovranno utilizzare contemporaneamente in fase attiva di gioco un numero minimo di 5 (cinque) tra atlete italiane ed atlete non italiane provenienti dai vivai delle società italiane su 7 (sette) atlete in acqua. Nel caso di inosservanza di tale norma – costatata in fase attiva di gioco la presenza in acqua di un numero inferiore ai 5 atlete italiane – il tavolo della giuria provvederà a verificare l’irregolarità e, qualora accertata, interromperà immediatamente il gioco segnalando la violazione all’arbitro, che sospenderà definitivamente l’incontro, assegnando la sconfitta a tavolino per 0-5 alla squadra rea dell’infrazione.

ATLETE NON COMUNITARIE. Le società potranno inserire nella lista delle 16 atlete un massimo di 2 (due) atlete non comunitarie purché in presenza delle seguenti condizioni:
– inserimento di 2 atlete non comunitarie qualora non siano in lista atlete comunitarie non italiane,
– inserimento di un’atleta non comunitaria qualora sia in lista solo un’atleta comunitaria non italiana.

Campionato maschile / Novità e sintesi

leggi la normativa completa

STAGIONE REGOLARE. Inizierà sabato 15 ottobre e terminerà sabato 13 maggio. L’orario di gioco è previsto alle 18:00. La società 14^ classificata retrocederà direttamente in serie A2.

FINAL FOUR PLAYOUT SALVEZZA. La formula prevede lo svolgimento dei playout salvezza come la passata stagione, ma con una novità: vi parteciperanno le squadre classificate dal 10° al 13° posto. Venerdì 19 maggio si disputeranno le semifinali 10^-13^ e 11^-12^; sabato 20 maggio si disputerà la finale salvezza. Qualora intercorressero 7 o più punti tra le squadre classificate al 10° e 11° posto, parteciperanno ai playout salvezza solo le squadre classificate all’ 11° e al 12° e 13° posto con la formula del girone all’italiana con incontri di sola
andata nelle giornate di giovedì 18, venerdì 19 e sabato 20 maggio.

FINAL SIX SCUDETTO. La final six prevede i quarti di finale 3^-6^ e 4^-5^ giovedì 18 maggio; le semifinali con la 1^ e 2^ classificata direttamente qualificate e la finale per il quinto posto venerdì 19 maggio; le finali per il primo e terzo posto domenica 20 maggio.

CONFERMATI 4 ATLETI ITALIANI E PROVENIENTI DAI VIVAI CONTEMPORANEAMENTE IN GIOCO. Le società dovranno utilizzare contemporaneamente in fase attiva di gioco un numero minimo di 4 (quattro) tra atleti italiani ed atleti non italiani provenienti dai vivai delle società italiane su 7 (sette) atleti in acqua. Nel caso di inosservanza di tale norma – costatata in fase attiva di gioco la presenza in acqua di un numero inferiore ai 4 atleti italiani – il tavolo della giuria provvederà a verificare l’irregolarità e, qualora accertata, interromperà immediatamente il gioco segnalando la violazione all’arbitro, che sospenderà definitivamente l’incontro, assegnando la sconfitta a tavolino per 0-5 alla squadra rea dell’infrazione.

ATLETI NON COMUNITARI. Le società potranno inserire nella lista dei 16 un massimo di 2 (due) atleti non comunitari purché abbiano in lista un massimo di 2 atleti comunitari non italiani.

Condividi
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.