Genoa: il sogno è Alario, bomber sulle orme di Milito

Condividi

Lucas Alario, attaccante del River Plate, è il sogno di mercato del Genoa. Strapparlo agli argentini sarà difficilissimo.


Segnatevi questo nome: Lucas Alario. Sarà il tormentone del calciomercato del Genoa da qui fino ad agosto. Il 23enne bomber del River Plate è sul taccuino di club di mezza Europa, piace al Grifone e all’Inter in Italia e sembra essere entrato prepotentemente nella lista della spesa del Tottenham dopo che in Inghilterra il Liverpool sembrava voler fare follie per averlo. Tutti vogliono Lucas Alario attaccante che segna tanto e lo fa quando più serve.

Alario e l’arte di segnare quando conta

Nato nel nord dell’Argentina cresce nel Colon di Santa Fè. Di lui si innamorano i dirigenti del River Plate che nel 2015 lo portano a Buenos Aires. Meno convinti sono i tifosi, di certo non entusiasti di un attaccante che fino a quel momento aveva segnato solo sei gol. Come fare per convincerli? Segnare e farlo quando conta. Così Alario in un solo mese trascina alla vittoria della Copa Libertadores la squadra segnando un gol in semifinale e uno nella gara di ritorno della finale. Le parole di simpatia spese in passato per il Boca Juniors sono un pallido e lontanissimo ricordo.
Ventisei partite tra campionato, Coppa e Mondiale per Club. Undici gol e tre assist. Questo è lo score che racconta poco però di questo attaccante atipico. Seconda o prima punta, Alario stupisce per la sua capacità di leggere il gioco, per l’intelligenza tattica con cui riesce a segnare molto e a giocare con altrettanta efficacia con i compagni. Qualcuno lo accumuna a Milito forzando un po’, perché Il Principe ex rossoblù è stato decisamente più bomber. In Argentina però problemi se ne fanno pochi e i paragoni sono all’ordine del giorno.

Il Genoa proverà a far ripercorrere ad Alario le orme di Milito ma sarà difficilissimo. Costa molto (clausola rescissoria di 13 milioni di euro), ha un contratto fino al 2018 e il River non lo vuole mollare. I sogni però nel calciomercato a volte si avverano e allora via con le voci, le trattativa e tutto il resto. Sarà l’estate di Lucas Alario, almeno sulla sponda rossoblù di Genova.

Condividi

Articoli correlati

A Napoli il Genoa ha scontato antichi vizi ma si è confermato in crescita

Un capitolo già letto, un dejà-vu che suscita rimpianti...

Napoli-Genoa 1-1, Frendrup a inizio ripresa, Ngonge pareggia solo al 90′

La trasferta di Napoli è una pratica metafora della...

Il Grifo può puntare al colpaccio da corsari a Napoli

Vero che l'Atalanta ha spezzato l'incantesimo, ma non si...

Dea troppo superiore, ma il Genoa ha saputo tenerle testa

Ci sta di perdere di fronte ad una corazzata...

Gila accoglie al varco la lanciatissima Atalanta del maestro Gasperini

L'ambiente genoano è talmente sereno e disteso – evento...