Ecco il nuovo Genoa di Juric: difesa d’acciaio e modulo variabile

Condividi

Oggi l’annuncio ufficiale e forse già la presentazione. Inizia l’era Juric: ecco come sarà il suo Genoa.
Dalla Lega Pro alla serie A in due anni. La carriera da allenatore di Juric è tanto breve quanto fulminea. Il nuovo tecnico del Genoa dopo aver allenato la Primavera rossoblù ha lasciato la Liguria per approdare nel 2014 al Mantova. Un anno nella vecchia serie C e poi la grande occasione a Crotone sfruttata al meglio con la promozione nel massimo campionato Nazionale con una cavalcata straordinaria. Due anni da allenatore in prima squadra con lo stampo di Gasperini e la capacità di adattarsi, forse meglio del suo mentore, a molte situazioni. Dello Juric giocatore sappiamo tutto, nel Grifone era mastino di centrocampo con una carisma da far invidia. Ma Juric allenatore che tipo è?

Il croato ha un concetto cardine per imbastire le sue squadre: la difesa d’acciaio. L’anno scorso il Crotone in 42 partite ha subito 36 reti perdendo solo sei gare. Due numeri che hanno fatto della società di Vrenna la miglior retroguardia del campionato e la squadra che ha perso meno partite. Un caso? Non proprio perché tornando indietro di qualche mese quando sedeva sulla panchina del Mantova i numeri erano molto simili. In sella ai biancorossi Juric costruì in Lega Pro una linea davanti alla porta capace di subire 34 gol in 38 partite, meglio fecero solo Novara e Como (promosse a fine anno) e l’Alessandria che sfiorò i play off.

Oltre alla difesa c’è di più. Il sistema di gioco di Juric è decisamente camaleontico. La difesa a tre è un punto di partenza ma non un dogma. Così come il tridente offensivo non è l’unica soluzione. Spesso Juric ha girato le sue squadre utilizzando una torre e tre trequartisti alle sue spalle e due mediana davanti alla difesa. Il 3-4-3 sarà quindi solo un modulo di partenza poi si potrà cambiare e spesso lo si farà a partita in corso. Questo è, in breve Ivan Juric, da oggi nuovo allenatore del Genoa.

Alle 13,40 è arrivato anche il comunicato ufficiale sul sito del Genoa. Clicca qui per leggerlo

Condividi

Articoli correlati

Col Bologna l’efficacissima sintesi di una stagione sopra le righe

Rifulge l'undicesimo posto finale, condito con il record di...

Il Genoa saluta stendendo il Bologna rivelazione 2-0

Il boato dello stadio per Frendrup che al novantesimo...

Genoa e Bologna “derby” tra rivelazioni Gasperiniane

Non sarà una semplice passerella, ma neppure un'asperrima battaglia...

Roma ha confermato che Gila ha ancora qualche difettuccio da limare…nei prossimi due anni!

Innanzitutto, plaudiamo alla firma di Alberto Gilardino in calce...

Genoa a Roma per sfatare una maledizione e per l’ennesima vittoria di prestigio

Sei punti ancora a disposizione, due da recuperare rispetto...