Mondiale 24h. Nel 2017 tocca a Finale Ligure

123
banner_696x100genoasamp

La W.E.M.B.O. (World Endurance Mountain Bike Organization) è l’organizzazione internazionale che stabilisce gli standard organizzativi delle competizioni internazionali di 24 ore in MTB, e ogni anno assegna un campionato mondiale per la categoria SOLO (coloro che competono completamente in Solitaria, per 24 ore consecutive) a una destinazione riconosciuta come qualitativamente e tecnicamente all’altezza del tipo di evento. 
Finale Ligure scriverà una nuova pagina della storia della Mountain Bike mondiale. Il 2-3 giugno 2017 ospiterà nuovamente il Campionato Mondiale di 24 ore WEMBO. Non è la prima volta che Finale Ligure viene scelta come sede di questo prestigiosissimo evento; infatti già nel 2012 il Mondiale WEMBO si è svolto nel Finalese, portando in Liguria centinaia di atleti provenienti da 21 nazioni differenti.

Allora, lo slogan dell’evento era “Make the History” proprio ad indicare il passo epocale che il mondo delle gare endurance in Mountain Bike stava facendo, dato che quello era in assoluto il primo Campionato Mondiale della storia del ciclismo fuoristrada dedicato alla 24 ore MTB.

Come nel 2012, anche oggi la scelta del comitato WEMBO ha preso in considerazione prevalentemente gli aspetti tecnici dell’evento di Finale, come il percorso gara (considerato uno dei percorsi più emozionanti al mondo ma anche tra i più completi a livello tecnico), l’altissimo livello organizzativo dello staff Finalese (abituato ad organizzare eventi internazionali quali l’Enduro World Series e L’Alta Via Stage Race) e non ultimo la qualità dei servizi turistici offerti dalla località, che rendono l’evento sportivo una vera e propria occasione di vacanza per tutti i partecipanti e i loro accompagnatori.

Negli ultimi anni WEMBO ha fatto letteralmente il giro del Mondo, organizzando eventi in tutte le mecche della Mountain Bike mondiale (Camberra in Australia, Fort William in Scozia, Weaverville in California e Rotorua in Nuova Zelanda) e questo ovviamente ha contribuito ad incrementare l’attenzione Internazionale sulle 24 ore in MTB ed ad aumentarne sempre più le nazioni partecipanti.

Si attendono quindi centinaia di atleti provenienti da tutti i 5 continenti, pronti a sfidarsi per una medaglia iridata.
Tra i grandi attesi indubbiamente l’Australiano Jason English, una vera e propria leggenda del ciclismo fuoristrada avendo vinto tutti i campionati mondiali di 24 ore dal 2012 ad oggi.

L’organizzazione tecnica dell’evento viene affidata alla A.S.D. Blu Bike, che dal 1999 organizza con passione la nota 24H of Finale. Ed proprio il loro spirito di condivisione ed amore per il proprio territorio che gli ha dato lo spunto per il nuovo slogan: “World Passion”.

Essere nuovamente scelti per l’organizzazione di un evento così importante ha una duplice valenza: in primis rappresenta la conferma che gli sforzi e gli investimenti fatti negli ultimi vent’anni nel Finalese, rivolti al turismo Outdoor e in particolare al settore della Mountain Bike, oggi portano solidi risultati e riscontri.
Inoltre rappresenta l’ennesima opportunità di proporre turisticamente il territorio che amiamo in una vetrina internazionale di pregio assoluto.
Il 2 e 3 Giugno 2017 potremo assistere quindi ad un evento unico nella storia, ma se si vuole avere un assaggio della 24H in MTB, il 27-28-29 maggio potremo assistere all’edizione 2016 della 24H of Finale, che vede protagonisti già 3000 atleti.

“Il nostro è uno dei percorsi più emozionanti d’Europa”, spiega Riccardo Negro, presidente della Asd Blue Bike. “Sono 11 km che portano a circa 300 metri di dislivello. Significa in 24 ore percorrere circa 400 km e 20.000 metri di dislivello. Ci sono passaggi straordinari come  il punto panoramico a picco sul golfo di Varigotti e la discesa del Toboga, fatta di 39 curve che da Bric dei Crovi porta fino al paddock e al palco su cui tutti i bikers transitano a ogni giro”.

Alla 18° edizione della 24h di Finale Ligure parteciperanno a fine maggio 3.000 atleti mentre per il Mondiale 2017 ci si attende 400 partecipanti in rappresentanza di 30 Nazioni. Una eccellenza sportiva e turistica che porta la Liguria a primeggiare a livello mondiale.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.