Sanremo Dance Festival 2016

56

Anche quest’anno, per la sesta volta, sul prestigioso palco del Teatro Ariston, ritorna una grande manifestazione rivolta al mondo della danza giovanile: il “Sanremo Dance Festival”, concorso nazionale di danza modern, jazz, contemporanea, danza neoclassica e “danza fantasia”.

La kermesse durerà tutta la giornata del 24 aprile per il concorso vero e proprio, ma sono previsti altri momenti di incontro durante l’intero week end del 25 aprile come gli stages di modern e contemporaneo, proposti da prestigiose star della danza che faranno anche parte della giuria della gara.

La portata di questo evento, che si avvale del patrocinio del Comune di Sanremo, può essere valutata dai numeri, sempre di grande rilevanza, delle precedenti edizioni svoltesi  al teatro Ariston;

Quest’anno, nonostante i problemi e le difficoltà generali (e anche tenendo conto che non erano previste alcune categorie di grande partecipazione come l’Hip Hop), le adesioni  superano incredibilmente i numeri dell’anno precedente e le iscrizioni si sono dovute chiudere anticipatamente risultando impossibile accogliere ulteriori richieste. Considerevole aumento dei ballerini che superano le 800 unità e delle scuole, una sessantina, provenienti da ogni regione d’Italia, dalla Sardegna come dalla Calabria, dalla Val d’Aosta alla Puglia, passando per Lazio, Toscana, Triveneto, Basilicata, Campania, Emilia Romagna oltre che dalle regioni a noi più vicine come Piemonte e Lombardia. In scaletta 180 coreografie che fanno prevedere uno spettacolo intenso e variegato.

È questo un primo ed importante risultato per tutta l’organizzazione e lo staff Settore Danza CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale) guidato da Giuliano Ferrari  e in particolare e per la direzione artistica di Simona TOVOLI e Chiara NAPOLI.

Il Sanremo Dance Festival, è ormai diventato uno dei fiori all’occhiello del nostro territorio. Una simile manifestazione va ad assumere un’importante rilevanza per la promozione turistica: una tipologia di eventi su cui sarebbe opportuno fosse dedicata più attenzione per la capacità di muovere migliaia di persone, come dimostrano le città che hanno investito in questo segmento turistico con eventi-danza affermati nel tempo: Torino, Firenze, Riccione, ecc.

Va evidenziato che intorno a questo evento fra ballerini, coreografi e accompagnatori vari si muovono alcune migliaia di persone che nel caso specifico soggiornano a Sanremo o nell’estremo ponente nell’intero week end del 25 aprile.

Come da tradizione anche quest’anno verrà inserito nell’evento, uno spazio per una vetrina coreografica chiamata “Sanremo Young”, che vedrà partecipare giovani talenti fino ai 14 anni, non ancora pronti a gareggiare in concorso ma che potranno essere stimolati da questo spazio, mettendosi in gioco e confrontandosi, arricchendo se stessi ed anche il pubblico di gioia e voglia di ballare con il cuore.

Dobbiamo infatti sottolineare che il Sanremo Dance Festival non è un’iniziativa fine a se stessa, ma fa parte di un progetto educativo in cui il movimento è essenziale nella formazione dell’individuo: s’impara a conoscere il mondo attraverso il proprio corpo. Portare giovani artisti sul palco più famoso del modo dello spettacolo intende offrire un ulteriore stimolo alla capacità di comunicare attraverso il movimento inteso come linguaggio espressivo globale.

Il concorso vedrà in gara le categorie: “solisti”, “gruppi”, “duo” e “danza fantasia”.
Le categorie “solisti”, “gruppi” e “duo” si suddivideranno in 3 sezioni: baby, junior e senior.

Il Sanremo Dance Festival, anche quest’anno, si mette in gioco con una giuria d’eccellenza e nomi dalla forte rilevanza nel mondo della danza:
Lorella DONI; Giacomo MILLI; Angelo MONACO; Lara TERZUOLO; Luca TOZZI,  con la partecipazione straordinaria di Maurizio MAININI.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.