32a, SAMP-UDINESE 2-0: Muriel e Fernando ipotecano la salvezza

La Samp torna alla vittoria contro l’Udinese e si mette al riparo da un finale di campionato in affanno. Dopo un primo tempo d’assedio ma senza reti, è Muriel a sbloccare il risultato con un gol molto fortunaoso deviato da Armero. La supremazia doriana a Marassi è però evidente e viene suggellata dal terzo timbro stagionale di Fernando, bravo a finalizzare una bella azione imbastita da Cassano. +8 dalla terzultima e (forse) morale ritrovato per Montella che azzecca tutte le mosse e si prende finalmente una bella soddisfazione.

Le ennesime sconfitte di Carpi e Frosinone danno la possibilità alla Samp di chiudere o quasi il discorso salvezza. A Marassi si presenta però un’Udinese galvanizzata dal recente cambio al timone, perché dall’arrivo di Luigi De Canio, i friulani hanno prima pareggiato a Sassuolo e poi battuto il Napoli dell'”alieno” Higuain. Non c’è Bruno Fernandes, 2 gol 7 giorni fa, c’è invece Duvan Zapata nei bianconeri a far coppia con un Cyril Théréau in forma smagliante.

Per far suoi i tre punti che significherebbero tranquillità, Montella sceglie di rilanciare Luis Muriel, piuttosto accantonato ultimamente, ma considerato dal tecnico campano l’uomo giusto per sostituire lo squalificato Correa. Non è al meglio Ricky Alvarez, che si accomoda in tribuna per far spazio sulla trequarti a Roberto Soriano. In mezzo al campo c’è la conferma di Krsticic al fianco di Barreto (al rientro), così come quella di Diakité a completare il trio difensivo con Ranocchia e Moisander. Fermato dal giudice sportivo anche Cassani, vanno in panchina Silvestre e Fernando, così come Antonio Cassano, titolare quasi certo fino alla vigilia.

I punti in palio servono a entrambe, Sampdoria-Udinese si preannuncia una gara vivace e come sempre imprevedibile. I tifosi blucerchiati sentono l’importanza della sfida e caricano la squadra a gran voce dalla Gradinata Sud.

La Sud Samp-udinese

La partita

La prima occasione si registra dopo 3′ con una sbilenca deviazione di stinco di Théréau su calcio d’angolo che mette i brividi a Viviano. La risposta della Samp è immediata e come sempre con Fabio Quagliarella, che prima scarica sul fondo un sinistro in corsa, prova poi a sorprendere Karnezis con un tiro dei suoi da metà campo e al 23′ sfodera persino la rovesciata, indirizzando però il pallone troppo centralmente. La Samp tiene in mano il pallino del gioco per la prima mezz’ora, ma in zona gol si affida solamente ai colpi di genio di Quagliarella: al 28′ stop e tiro improvviso con palla a mezz’aria che, a Karnezis battuto si stampa sulla traversa.

L’Udinese vacilla e ha uno scatto d’orgoglio nell’azione seguente, quando un cross dal fondo viene incocciato di testa da Zapata che si ostacola con il compagno Widmer e non riesce a mettere nel sacco da pochi passi. Al 33′ è ormai chiaro il copione della gara: Quaglia contro tutti. L’ex di turno vuole lasciare il segno, ma anche quando scattando sul filo del fuorigioco imbeccato dall’ottima verticalizzazione di Krsticic si trova sul destro la possibilità di incastrare il diagonale, non è fortunato a trovare lo specchio della porta.

barreto-kuzmanovic-samp-udinese

Alla lunga la pressione doriana si tramuta in assedio, a cui partecipano finalmente anche Soriano e Muriel: al 43′ il capitano scodella dalla destra per il colombiano che in corsa colpisce di testa spedendo alto a un metro dalla linea di porta. L’ultimo tentativo sempre dell’attaccante ex Lecce è poco più che un passaggio a Karnezis e allora Russo di Nola, dopo 2′ di recupero, manda tutti negli spogliatoi. All’intervallo Sampdoria-Udinese è 0-0.

Nella ripresa, la Sampdoria ricomincia con la stessa intensità con cui aveva lasciato il campo, insistendo soprattutto sulle fasce laterali con Dodò e De Silvestri. E’ infatti da una buona iniziativa del brasiliano che scaturisce un’ottima occasione per il terzino della Nazionale, che devia coll’esterno in corsa sfiorando il gol.

Al 14′ però la fortuna assiste finalmente i blucerchiati, perché Karnezis viene ingannato da un innocuo traversone di Muriel deviato da Armero ed ecco materializzarsi nel modo più casuale un vantaggio più che mai meritato. 1-0 SAMP con Luis Muriel!

Cassano sostituisce MurielL’occasione per raddoppiare si presenta neanche 100” dopo, con il tacco di Quagliarella a smarcare Soriano che però a tu per tu col portiere si fa chiudere lo specchio, ottenendo solo un corner. La reazione Udinese è affidata a Lodi che è il più lesto in una serie di batti e ribatti in area doriana dove la difesa riesce a respingere con non poco affanno.

Lo sbilanciamento della squadra di De Canio è evidente e la Samp è brava ad approfittarne con i suoi uomini più freschi. Al 40′, Cassano, in campo dal 20′ mette al centro per Quagliarella che fa il velo e libera l’accorrente Fernando, il quale, tutto solo, può scaricare alle spalle di Karnezis: 2-0 SAMP con FERNANDO e vittoria in ghiaccio.


Il finale riserva l’ennesima occasione per il Quaglia di entrare nel tabellino dei marcatori, ma imbeccato da un lancio al bacio di Cassano, trova ancora sulla sua strada il portiere friulano, che respinge di piede il suo diagonale. Le ultimissime battute vedono l’Udinese a testa bassa alla ricerca di un gol, ma oltre a qualche mischia in area piuttosto convulsa, non fa altro che consegnare Viviano alla gloria dei fotografi per aver alzato coreograficamente in corner un colpo di testa di Zapata. Sforzi inutili, dopo 6′ di recupero, Russo fischia la fine e sancisce i ritrovati 3 punti per i blucerchiati.

Tabellino e voti

RETI: s.t. 13′ aut. Armero, 40′ Fernando
SAMPDORIA (3-5-2): Viviano 6,5; Diakité 6,5, Ranocchia 6, Moisander 6; De Silvestri 6, Soriano 6 (s.t. 25′ Ivan s.v., 30′ Fernando 6,5), Krsticic 6, Barreto 6, Dodò 6; Quagliarella 7, Muriel 6,5 (s.t. 20′ Cassano 6,5). A disposizione: Puggioni, Brignoli, Rodriguez, Palombo, Lazaros, Silvestre, Skriniar. All. Montella 7
UDINESE (3-5-2): Karnezis 6,5; Heurtaux 5,5 (s.t. 30′ Edenilson), Danilo 6, Piris 5,5 (s.t. 22′ Wague 5,5); Widmer 6, Lodi 6, Kuzmanovic 5,5, Hallfredsson 5,5 (s.t. 17′ Matos 5), Armero 5,5; Zapata 6, Théréau 5. A disposizione: Romo, Meret, Domizzi, Perica, Pasquale, Felipe, Iniguez, Balic. All. De Canio 6
ARBITRO: Russo di Nola 5,5
NOTE: ammoniti Kuzmanovic, Moisander, Diakité, Ranocchia e Muriel.

Sampdoria-Udinese 2-0: video highlights (sintesi)

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.