31a, FIORENTINA-SAMP 1-1: Alvarez risponde a Ilicic. Buon punto a Firenze

Pareggio di valore al Franchi di Firenze per la Sampdoria, che impatta 1-1 e risponde al vantaggio di Ilicic con il primo timbro di Ricky Alvarez. Girandola di occasioni nella ripresa con un palo colto a testa. Perdono Carpi, Fosinone e Palermo: un altro punto verso la salvezza è guadagnato.

Entra nel vivo la lotta salvezza a 8 giornate dal termine: la sconfitta del Carpi e la vittoria a sorpresa dell’Udinese contro il Napoli costringono la Sampdoria a cercare punti preziosi anche a Firenze contro un avversario di spessore anche se lievemente in flessione come la Viola.

FiorentinaSamp 1-1 formazione

Diverse novità nelle due formazioni: Montella non può contare su Palombo, Carbonero, Pereira e Barreto, e tiene in panchina anche Soriano, Moisander e Silvestre non al meglio. In mediana c’è il rientro di Krsticic che proprio al Franchi aveva trovato il primo gol in Serie A nel dicembre 2012. Sulla trequarti, sono titolari Alvarez e Correa, mentre in difesa c’è l’esordio di Modibo Diakite, con lui Ranocchia e Cassani.

La partita

Il gran destro di Marcos Alonso dalla distanza al 10′ scuote in match sibilando a un centimetro dal palo di Viviano. La risposta della Samp è una rovesciata di Quagliarella su cross di De Silvestri che Tatarusanu vola a togliere dal sotto il sette: sarebbe stato un gol magnifico, “alla Quaglia”. Non altrettanto clamorose le novità nella Fiorentina: Sousa conferma il 3-4-2-1 con Babacar al posto dello squalificato Kalinic e Tino Costa in regia con Badelj. La partita sembra piuttosto equilibrata ma la capacità di incidere è della Viola e non della Samp: al 24′ Ilicic penetra in area su suggerimento di Borja Valero, nessuno lo segue e lo sloveno può infilare con il piatto sinistro nella porta di Viviano. 1-0 Fiorentina. La difesa doriana si fa un’altra volta sorprendere completamente schierata dal filtrante con tunnel di Valero.

1-0 al 33′: il gol di Jospip Ilicic

Ci vuole un po’ a digerire lo svantaggio, ma la Samp con il passare dei minuti alza il pressing e torna a farsi pericolosa con i cross di Dodò dalla sinistra: al 33′ il suo servizio raggiunge in area la testa di Quagliarella che alza troppo la mira da ottima posizione. Non è finito però il prio tempo tempo e il calo della Viola è evidente. La Samp può manovrare con costanza nella metà campo avversaria e dpo un lungo (e lento) tiki taka trova la via del gol: da fermo, un esterno mancino fulminante di Ricky Alvarez sorprende Tatarusanu dai 20 metri. Pareggio della Sampdoria al 40′ e primo gol in blucerchiato per Ricky Maravilla.

1-1 al 40′: il gol di Ricky Alvarez


Il pari è un discreto colpo per la Fiorentina, che non riesce più a crearsi occasioni fino al 45′. 1-1 a fine primo tempo, risultato giusto in una gara molto equilibrata con le due squadre brave a concretizzare le poche occasioni avute.

La ripresa

La ripresa inizia con una buona occasione per la Samp: al 5′ Quagliarella ritarda troppo la conclusione dal limite dell’area e poi conclude in diagonale ma troppo debolmente per la presa di Tatarusanu. Le due due squadre continuano a rispondersi colpo su colpo. Quando al 10′ è la volta della Viola, Ilicic libera un sinistro al volo diretto all’angolino che Viviano devia in corner con un tuffo felino. Ping pong di occasioni anche con l’ingresso di Zarate e Soriano: appena entrato il nazionale italiano calcia al volo sulla sponda aerea di De silvestri vedendosi rimpallare il bolide di collo destro sul più bello; pochi secondi Krsticic perde un pallone pesante a centrocampo e si fa male, l’azione della Viola porta al tiro a giro Zarate, con Viviano ancora a deviare in corner con le unghie.

La gara scende di ritmo e presto si mette male per la Samp che perde Correa al 26′, ammonito ingenuamente per la seconda volta e quindi espulso da Gervasoni. E’ il segnale della scossa per la Fiorentina che recupera fiducia e metri di campo, procurandosi anche una punizione che Ilicic stampa sulla traversa al 29′. Dentro anche Blaszczykowski e Moisander nel finale, ma protagonista nella Samp resta il Quaglia, che lasciato piuttosto isolato decide di mettersi in proprio e cercare il gol dalla distanza: al 41′ la sua conclusione col destro sembra perfetta e imparabile, ma Tatarusanu si supera e vola a salvare il risultato. 5′ di recupero in piena sofferenza e poi il sollievo di un buon punto esterno. Fiorentina-Sampdoria è 1-1.

Fiorentina-Sampdoria finale 1-1

Tabellino

FIORENTINA-SAMPDORIA 1-1
RETI: p.t. 24′ Ilicic, 40′ R. Alvarez
FIORENTINA (3-4-2-1): Tatarusanu 7,5; G. Rodriguez 5,5, Tomovic 6, Astori 6; Tello 6,5, Badelj 5,5 (s.t. 1′ Vecino 6), Costa 5,5 (s.t. 25′ Blaszczykowski 6), Alonso 6,5; Valero 6,5 , Ilicic 7; Babacar 5,5 (s.t. 18′ Zarate 6). A disposizione: Lezzerini, Pasqual, Kone, Satalino, Bernardeschi. All. Sousa 6
SAMPDORIA (3-4-2-1): Viviano 7; Cassani 6, Ranocchia 6,5, Diakite 6,5; De Silvestri 6,5, Fernando 6, Krsticic 5,5 (s.t. 22′ Ivan 6), Dodò 6,5 (s.t. 41′ Moisander s.v.); Correa 5, Alvarez 6,5 (s.t. 18′ Soriano 6); Quagliarella 6,5. A disposizione: Brignoli, Silvestre, Lazaros, Sala, Cassano, Muriel. All. Montella 6,5
ARBITRO: Gervasoni di Mantova
NOTE: espulso Correa al 26′ s.t. per doppia ammonizione. Ammoniti Cassani, G. Rodriguez, Krsticic.

Fiorentina-Sampdoria 1-1 (Ilicic, Alvarez: video highlights)

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.