Genoa: ecco chi merita la Nazionale

L’Europeo si avvicina e Conte guarda da vicino il Genoa, ecco chi è nel mirino del Ct e chi merita davvero l’azzurro. Perin è una certezza, Izzo e Pavoletti 

Nella tribuna d’onore del Ferraris durante le partite del Genoa c’è ormai da molto tempo una sedia dedicata ad uno degli osservatori di Antonio Conte. Negli appunti ci sono ovviamente capitoli dedicati a Mattia Perin sempre presente nelle convocazioni azzurre. E poi? Chi è che può ambire ad un posto in Nazionale dopo le ottime prestazione nel Genoa?

IZZO DA FAVOLA

Izzo-genoa-juveI fari sono puntati su Armando Izzo. Il ragazzo di Scampia cresce a vista d’occhio. Dalla serie B è passato al Grifone, l’anno scorso un lungo rodaggio, questa è invece la stagione della consacrazione. Gasperini lo ha promosso titolare e lui ha sempre convinto. Gioca nella difesa a tre sia a destra che a sinistra, lo fa con  naturalezza e sempre più concentrazione spesso risultando uno dei migliori in campo. Perché Conte dovrebbe convocarlo? Semplice, perché nel sistema di gioco che il tecnico usa in azzurro Izzo può agire con lo stesso livello di prestazioni tenuto nel Genoa. E’ cresciuto a pane e difesa a tre, è veloce e non si tira mai indietro quando c’è da lottare. La sua candidatura dovrebbe essere presa in seria considerazione.

PAVOLETTI E’ PRONTO PER CONTE

E poi c’è Leonardo Pavoletti. Se non ci fossero gli infortuni a frenarlo la Nazionale lo avrebbe già probabilmente accolto. Con i suoi dieci gol è il quarto italiano per reti realizzate nell’intersa serie A. Davanti ha solamente Eder e Insigne, sicuri di volare all’Europeo, e Massimo Maccarone che in Francia non andrà. Analizzando le caratteristiche dei citati, il livornese è l’unica prima punta di ruolo, uno che oltre a segnare può aiutare la squadra con la sua tenacia e fisicità. Okaka e Pellè non segnano quanto lui (per media gol/gare giocate) in campionati forse più semplici della nostra serie A. I numeri sono dalla sua parte, Conte non può più snobbarlo.

Condividi