30a, SAMP-CHIEVO 0-1: colpisce Meggiorini, passo indietro Samp

Sampdoria-Chievo 1-0. Decide un gol di testa di Meggiorini nel primo tempo, quando il Chievo avrebbe potuto segnare più gol, ma si è scontrato su un Viviano super in grado di parare un rigore a Birsa e di tenere più volte in piedi la baracca. Nella ripresa la Samp ha 5 ottime chance ma questa volta a mettersi in luce è il portiere veneto Bizzarri. Poteva essere la vittoria della tranquillità, invece è stata la sconfitta (interna) della consapevolezza, quella di dover lottare per la salvezza fino alla fine. La B è a 4 punti.

Senza Palombo e Carbonero, ma con a disposizione tutti gli altri elementi della rosa, Montella vuole mettere una seria ipoteca sul discorso salvezza: la 30a giornata di Serie A Tim oppone la Sampdoria al Chievo di Rolando Maran, 35 punti in classifica e reduce dal buon pari interno contro il Milan. Dopo un mini ciclo positivo di due vittorie e un pari, la Samp cerca conferme e mette nel mirino proprio i clivensi, vedendo lì a portata di gol la possibilità di superarli e chiudere in relativa tranquillità il finale di stagione.

Le formazioni: ci sono tra i titolari i tre nazionali convocati da Conte per i prossimi impegni azzurri (Ranocchia, De Silvestri e Soriano per le amichevoli con Spagna e Germania), c’è Matias Silvestre, al rientro in difesa al posto di Cassani, confermato Cassano con Correa in panchina. Torna tra i convocati Jacopo Sala. Nel Chievo assenti Dainelli e Inglese, la scelta è un 4-3-3 con Birsa e Pepe ai lati di Meggiorini.

La partita

Avvio discreto della Sampdoria che però inizia presto a soffrire l’iniziativa del Chievo. Al 10′ Spolli di testa sul piazzato di Birsa sbuca sul secondo palo e colpisce, Viviano è attento e blocca. 3′ dopo Cassano mette la palla sul petto di Quagliarella che dal limite calcia al volo in girata, strozzando troppo la conclusione. Il Chievo è però più in palla e al 7′ Meggiorini trova il varco giusto per scattare oltre la difesa doriana sul filo del fuorigioco, si presenta da solo davanti a Viviano ma proprio all’ultimo viene anticipato in scivolata da Silvestre. Sul successivo corner anticipa tutti sul primo palo Pepe, costringendo alla parata in tuffo Viviano: è il preludio del gol. Il centrocampo della Samp è assente, continuamente eluso dalla rapida manovra gialloblù: al 24′ Birsa ha il tempo per mettere al centro un cross dalla destra per l’accorrente Meggiorini: il 69 brucia Ranocchia e Silvestre e buca Viviano da pochi metri. 1-0 Chievo!

Ci si aspetterebbe la reazione, ma la Samp sbanda ancora: panico nell’area blucerchiata, Ranocchia strattona Pepe e Pairetto concede il penalty. E’ il 30′, dal dischetto va Birsa che trova la risposta miracolosa di Viviano.

Il Chievo però non si scompone e continua nel suo assedio: 2′ dopo, un ping pong nell’area piccola viene risolto da Birsa che si coordina al volo chiamando ancora Viviano al volo in controtempo. Il portierone salva ancora la Samp che però soffre forse come non mai a Marassi. Gli uomini di Montella ci provano sugli esterni e con le giocate rapide di Cassano, ma l’unico pericolo creato è una bordata al volo di Soriano che, diretta in rete, colpisce un avversario al ventre. Segnali di risveglio al 45′: Quagliarella prova il pallonetto sull’uscita di Bizarri, ma Spolli salva il gol togliendo la palla da sotto la traversa. E’ l’ultimo acuto di un primo tempo ampiamente dominato dal Chievo, che va al riposo in vantaggio di 1-0, ma che avrebbe anche meritato uno scarto più ampio.

sampchiev6

Sembra più in partita la Samp all’inizio della ripresa e lo dimostra cogliendo subito un incrocio dei pali sul colpo di testa da corner di De Silvestri. Ma è solo un’illusione perché dopo pochi minuti gli ospiti tornano padroni del campo e costruiscono un’altra grossa chance sull’asse Pepe-Meggiorini ed è ancora Viviano a doverci mettere una pezza con grande bravura.

Al 12′ finisce la partita di Cassano e arriva il momento di Correa: le sue accelerazioni si fanno subito sentire perché al 16′ ancora De Silvestri colpisce di testa su cross di Dodò dopo una sgroppata del giovane argentino, questa volta il miracolo lo fa Bizzarri. Doria pericoloso anche al 20′: Quagliarella aggancia in area un lungo lancio, ma esita troppo nel concludere e si fa bruciare dal portiere veneto.

Dodò Samp-ChievoLa gara si addormenta per 20′ buoni, complice l’attenzione tattica del Chievo e una girandola di cambi che porta sul terreno di gioco Floro Flores e Muriel. L’attaccante più pericoloso dei suoi resta De Silvestri che si coordina bene su un cross al 36′ di Dodò ma è agevole la parata di Bizzarri.

Nel finale si fa pressante il forcing blucerchiato: al 43′ Soriano ha la palla per far male ma apre troppo il sinistro da ottima posizione. In pieno recupero poi Quagliarella si gira bene dentro l’area concludendo però troppo centralmente, ma l’ultima occasione è per capitan Soriano, che va alla torsione in un fazzoletto cercando il pertugio sul primo palo, dove trova invece l’attento Bizzarri. Dopo 5′ di extra time, Pairetto fischia la fine: vince il Chievo 1-0.

Tabellino e voti

SAMPDORIA-CHIEVO 0-1

RETI: p.t. 24′ Meggiorini

SAMPDORIA (3-4-2-1): Viviano 8; Silvestre 5, Ranocchia 5, Moisander 5,5; De Silvestri 6, Fernando 5 (s.t. 36′ Krsticic s.v.), Soriano 5,5, Dodò 6; Alvarez 5,5 (s.t. 26′ Muriel 5), Cassano 4,5 (s.t. 12′ Correa 6), Quagliarella 5,5. A disposizione: Puggioni, Brignoli, Cassani, Barreto, Pereira, Lazaros, Sala, Diakitè, Ivan. All. Montella 5

Chievo (4-3-2-1): Bizzarri 7; Cacciatore 6, Cesar 7, Spolli 7, Gobbi 6; Radovanovic 6,5, Castro 6,5, Hetemaj 6; Birsa 5,5 (s.t. 22′ Floro Flores 5), Pepe 6,5 (s.t. 36′ Pinzi 5,5); Meggiorini 7 (s.t. 34′ M’poku 5,5). A disposizione: Seculin, Bressan, Sardo, Frey, Ninkovic, Costa, Pellissier. All. Maran

ARBITRO: Pairetto di Nichelino 5,5

NOTE: al 30′ p.t. Viviano para un rigore a Birsa. Ammoniti Soriano, Castro, Fernando, Hetemaj, Bizzarri.

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.