29a, EMPOLI-SAMP 1-1: Laurini riprende Quagliarella a 7′ dalla fine

Condividi

Non basta il gol al termine della prima frazione di Quagliarella, la Sampdoria pareggia ad Empoli dopo aver condotto per lunghi tratti la gara. Laurini nel finale infrange i sogni blucerchiati.

Questa volta Quagliarella non basta. La Sampdoria trova il terzo risultato utile consecutivo ma esce dal Castellani con un po’ di amaro in bocca. Il bomber di Montella al 44’ porta in vantaggio i suoi approfittando dell’assist di Cassano, inserito a sorpresa dall’inizio al posto di Correa. Gol al momento giusto perché l’Empoli accusa e non poco il colpo.

quagliagolNon è la Sampdoria più brillante della stagione ma riesce a controllare le folate offensive degli uomini di Giampaolo e tutto sommato Viviano non deve impegnarsi più di tanto. A otto minuti dalla fine la rete del pareggio dei padroni di casa. Mario Rui crossa l’ennesimo pallone da calcio da fermo. La difesa blucerchiata sbanda e Laurini infila la porta regalando all’Empoli il primo punto dopo quattro sconfitte consecutive.

Amaro in bocca per la Sampdoria che pregustava la terza vittoria di fila dopo i successi con Frosinone e Verona. Guardando la classifica però si può sorridere, la zona retrocessione è più lontana e con questo tipo di prestazioni difficilmente l’incubo potrà risucchiare i ragazzi di Montella. Domenica si torna al Ferraris per affronta il Chiedo Verona ormai salvo e senza più stimoli. Vincendo anche i blucerchiati potrebbero vivere un finale di stagione molto tranquillo. Poi ci sarà la sosta per ricaricare le batterie e preparare la meglio la trasferta di Firenze. Sarà questo il primo test probante per Soriano e compagni che dopo essere usciti dalla crisi devono trovare il modo per regalare qualche soddisfazione ai propri tifosi.

I gol (video highlights)

Sintesi Empoli-Sampdoria 1-1

0-1 Quagliarella

1-1 Laurini

Tabellino

EMPOLI-SAMPDORIA 1-1
RETI: p.t. 42′ Quagliarella; s.t. 38′ Laurini
EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Ariaudo (s.t. 27′ Bittante), Costa, Mario Rui; Zielinski, Paredes (s.t. 34′ Livaja), Croce; Saponara; Pucciarelli, Maccarone (s.t. 11′ Mchelidze). A disposizione: Pelagotti, Pugliesi, Camporese, Zambelli, Diousse, Krunic, Buchel, Maiello, Piu. All. Giampaolo.
SAMPDORIA  (3-4-2-1): Viviano; Cassani, Ranocchia, Moisander; De Silvestri, Fernando, Soriano, Dodô (s.t. 33′ Lazaros); Alvarez, Cassano (s.t. 20′ Correa), Quagliarella (s.t. 45′ Barreto). A disposizione: Puggioni, Brignoli, Diakite, Silvestre, Pereira, Krsticic, Ivan, Rodriguez, Muriel. All. Montella
ARBITRO: Fabbri di Ravenna
NOTE: ammoniti Costa, Mario Rui, De Silvestri, Lazaros, Alvarez.

Condividi

Articoli correlati

A Palermo pagato l’approccio sbagliato. Per la Samp stagione comunque positiva

Col senno di poi, siamo tutti Guardiola e potremmo...

La Sampdoria saluta i playoff, 0-2 a Palermo

La Sampdoria esce sconfitta malamente a Palermo e dice...

Samp, credici! Blucerchiati superiori al Palermo

“Cosa andiamo a fare in serie A? Società e...

Tripletta Borini e la Samp passa anche a Catanzaro, ma resta 7°

Una tripletta di Capitan Borini permette alla Sampdoria di...

Samp a Catanzaro a caccia del sesto posto

Andrea Pirlo non è uno sprovveduto e fa benissimo...

Momento d’oro Samp, condizione atletica e infortunio Pedrola uniche macchie

Meglio non svegliare il can che dorme, procedere quatti...