Le voci di Verona-Samp: Montella soddisfatto, la carica di Soriano e Lazaros

Condividi

Dopo la netta vittoria contro il Verona, parlano ai microfoni di SampTV Montella, Soriano e Lazaros. Il tecnico si dice finalmente soddisfatto della mentalità dei suoi ragazzi, Soriano da bravo capitano vuole tenere alta la tensione e si candida per un Europeo da protagonista. Lazaros, autore di un gol straordinario, indica la strada da seguire.

Vincenzo Montella

«Portiamo a casa la vittoria e adesso penseremo alla prossima gara, ma intanto ci godiamo questa che era molto delicata, la temevo molto per tanti aspetti. La squadra ha avuto un approccio da squadra matura, convinta e dalle forti motivazioni. Sono molto soddisfatto di questo. Qualche errore lo abbiamo fatto, tra nostre disattenzioni e cali di tensione che dobbiamo assolutamente migliorare. Anche Viviano ha fatto qualche parata e ha avuto la possibilità di mettersi in mostra. Dobbiamo migliorare sicuramente nella tenuta mentale anche quando le cose vanno bene. Il Verona in casa prima di questa sconfitta aveva ottenuto due vittorie e due pareggi, è una squadra che sta bene fisicamente e aveva un po’ di certezze in più, però noi in questa giornata siamo stati superiori in tutto. Adesso stacchiamo un po’, visto che in questi dieci giorni abbiamo consumato tante energie nervose, riposiamo un po’ e da martedì penseremo alla prossima partita, che è difficile perché contro una squadra come l’Empoli, tranquilla, organizzata e con la giusta mentalità: sarà una gara difficile ma ci penseremo tra un paio di giorni».

Roberto Soriano

«Ci siamo tolti la piccola soddisfazione di una vittoria fuori casa che ci mancava da tanto: la vittoria contro il Frosinone ci ha dato la spinta per il finale di campionato, in cui vogliamo fare più punti possibile. Prima del Frosinone ci siamo detti che prima di pensare all’estetica dovevamo mettere in campo tanta sostanza, e anche oggi si è visto questo, dimostrando di saper soffrire nei momenti difficili della partita. Siamo contenti, però ora non bisogna mollare perché basta un attimo per ritrovarsi di nuovo in una situazione meno bella. Ho battuto il mio record di gol, ma non mi voglio fermare qui, sia per me che per aiutare la squadra. Grazie ai miei compagni sono riuscito a fare 8 gol. Come si è visto, quello che mancava prima era la cattiveria giusta, abbiamo fatto tante prestazioni belle ma senza conseguire punti: ora finalmente siamo riuscire a mettere in campo tutto quello che serve per vincere le partite».

Lazaros Christodoulopoulos

«Era importante continuare a vincere, lo abbiamo fatto anche giocando bene. Ci siamo riusciti per la grande forza di questo gruppo. Siamo contenti e dobbiamo continuare così. La vittoria è sempre vittoria in casa come in trasferta, oggi tanti tifosi ci hanno seguito e sono tornati a casa contenti. La squadra sta bene e ha preso ormai la strada giusta: dobbiamo continuare a seguirla».

Condividi

Articoli correlati

A Palermo pagato l’approccio sbagliato. Per la Samp stagione comunque positiva

Col senno di poi, siamo tutti Guardiola e potremmo...

La Sampdoria saluta i playoff, 0-2 a Palermo

La Sampdoria esce sconfitta malamente a Palermo e dice...

Samp, credici! Blucerchiati superiori al Palermo

“Cosa andiamo a fare in serie A? Società e...

Tripletta Borini e la Samp passa anche a Catanzaro, ma resta 7°

Una tripletta di Capitan Borini permette alla Sampdoria di...

Samp a Catanzaro a caccia del sesto posto

Andrea Pirlo non è uno sprovveduto e fa benissimo...

Momento d’oro Samp, condizione atletica e infortunio Pedrola uniche macchie

Meglio non svegliare il can che dorme, procedere quatti...