Vice-Pavoletti: Matavz non convince, ipotesi Ntcham punta

Pavoletti fuori ancora tre gare, Matavz non convince ancora la piazza. Spunta allora per il match casalingo contro l’Empoli l’ipotesi Ntcham prima punta: mister Gasperini starebbe pensando a lui a per dare nuovo vigore all’attacco del suo Genoa.

Tiene banco in casa Genoa la questione del sostituto di Pavoletti, missione chiave del mercato di gennaio rossoblù, unica pedina che mancava veramente nello scacchiere di Gasperini e che è stata individuata nel nazionale sloveno Tim Matavz. Il lungo centravanti è arrivato a Genova in prestito con diritto di riscatto dai tedeschi dell’Augusta, dopo una stagione e mezza molto poco esaltanti e un passato decisamente più roseo nella Eredivise olandese, tra Groningen e Psv, con 58 reti segnate in 5 anni.

Tim-Matavz-GenoaMatavz ha giocato dal primo minuto nelle tre gare successive all’infortunio di Leonardo Pavoletti in Genoa-Lazio, ma mostrando diverse difficoltà ad ambientarsi alla fulminea manovra gasperiniana e guadagnandosi la pagnotta solamente nella vittoria in casa contro l’Udinese. E’ vero, in trasferta non solo Matavz, ma tutto il Grifone, sembra piuttosto apatico, ma nell’ultima deludente sconfitta contro il Chievo lo sloveno ha addirittura ottenuto la palma di peggiore in campo. I tifosi rossoblù hanno puntato il dito su di lui, poco mobile e avulso dalla manovra, insinuando anche diversi dubbi sulla reale utilità del suo acquisto.

Ieri poi, Matavz durante l’allenamento al “Pio” in vista della prossima sfida interna contro l’Empoli, ha lavorato a parte per via di un affaticamento. Nulla di grave, Gasperini dovrebbe infatti recuperarlo appieno per domenica, ma anche nella sua testa inizia a farsi largo l’ipotesi di cambiare l’assetto offensivo e rinunciare così all’ex Psv. Pandev è da tempo in cerca di una seconda chance, ma quello del macedone non pare proprio essere il profilo più adatto al ruolo di prima punta, il derby e l’inizio di stagione insegnano. Ecco perché è spuntata nelle ultime ore l’ipotesi Olivier Ntcham.

Nuovo ruolo per Ntcham?

Il giovanissimo francese in prestito biennale dal City (riscatto fissato a 3,5, ma i Citizens ne conservano il diritto di recompra), in questa stagione è stato impiegato in più posizioni, soprattutto da centrocampista centrale e da esterno d’attacco. Veloce, esplosivo e dotato di un fisico possente, Ntcham potrebbe garantire a Gasperini quella mobilità e quel supporto ai compagni di reparto (certamente Cerci, mentre Suso è insidiato da Capel) che Matavz non ha saputo offrire. Certo, si tratterebbe del’ennesimo adattamento, ma si sa che plasmare le caratteristiche tattiche di un giocatore, cosa in cui il Gasp è maestro, è più facile nei giocatori giovani piuttosto che nei “vecchietti” come Pandev.

Ancora alla ricerca del suo primo gol in rossoblù e autore di 15 presenze, 10 da titolare, Ntcham si candida a soppiantare i deludenti vice-Pavoletti, sempre in attesa del titolare del posto, quel Leonardo la cui presenza in campo e incisività in zona-gol in questo Grifone altalenante resta comunque imprescindibile.

Condividi