Montella “Vittoria per i tifosi e per il Presidente”

Dopo la vittoria della sua squadra in Sampdoria-Frosinone 2-0, Vincenzo Montella elogia i suoi giocatori e tutto il tifo blucerchiato che non ha perso l’attaccamento ai propri colori nonostante un lungo periodo negativo. L’allenatore del Frosinone Roberto Stellone riconosce i meriti dell’avversario ma non si dà per vinto in ottica salvezza.

Vincenzo Montella

Ho visto l’atteggiamento che volevo. Abbiamo vinto grazie alla volontà, oggi abbiamo dato molto di più sul piano temperamentale. Complimenti alla squadra, siamo in un momento molto particolare in cui i giocatori soffrono più di tutti. Complimenti anche ai tifosi che hanno dimostrato cosa significa essere innamorati della propria squadra. Sono contento per loro e per il presidente Ferrero che soffre come un tifoso. Forse è finito un periodo molto difficile per tutti, ma non abbiamo ancora fatto niente e non siamo ancora soddisfatti della nostra classifica. Ho dato continuità a modulo e interpreti; con l’arrivo di alcuni giocatori a gennaio la squadra è migliorata, ma abbiamo avuto bisogno di tempo per assemblarci. Correa e Alvarez? Sì, ci hanno messo anche tanta quantità. Abbiamo vinto grazie all’atteggiamento, ma anche all’organizzazione e alla loro qualità. Mi aspetto continuino così e credo che possano fare di più, essere più decisivi. Quanto vale la vittoria? 3 punti e qualcosina in più, dato che era uno scontro diretto. Ma vale soprattutto in termini di convinzione di fiducia. Cosa non mi è piaciuto? Ci sono stati piccoli errori come sempre, nell’ultima mezz’ora siamo arretrati un po’ troppo per il solito timore di vincere dopo aver anche speso tanto sul piano nervoso. Frosinone? Me lo aspettavo così tatticamente. Ha trovato continuità e maggiore solidità in questo periodo. E’ una squadra cresciuta molto in autostima, non è mai facile batterla, sarà un avversario fino alla fine.

Roberto Stellone: “Usciamo a testa alta. La Samp ha meritato”

Stellone-frosinoneAbbiamo subito la pressione della Samp nel primo tempo, ma siamo stati bravi a rispondere poi colpo su colpo. Il gol al 44’ ha dato alla Samp più tranquillità per affrontare il resto della gara. Noi non ci siamo persi d’animo e proprio nel nostro miglior momento abbiamo preso un gol rocambolesco. Usciamo a testa alta e posso dire di aver visto dai miei buone cose. La Samp ha giocato bene, ma abbiamo avuto pressappoco gli stessi corner, lo stesso possesso e gli stessi tiri in porta. Oggi il Frosinone mi è piaciuto più di Empoli dove abbiamo vinto. Volevamo almeno un punto, non ci siamo riusciti per i meriti della Samp. La classifica? Abbiamo ora a 4 punti il Palermo, l’obbiettivo è vincere domenica prossima con l’Udinese per ridurre lo svantaggio. Giocando così possiamo vincere le prossime. Siamo convinti di potercela giocare fino in fondo. Negli anni scorsi abbiamo dimostrato che nelle nostre corde ci sono voglia e concentrazione. Abbiamo molte partite in casa abbordabili e poi importanti scontri diretti in trasferta. E’ ancora tutto aperto per la salvezza, sono diminuite un po’ le nostre probabilità, ma non ci abbatteremo certo ora. Penso che la Samp si tirerà fuori da questa lotta e che noi non dovremo fare la corsa su di lei. Ha un grande allenatore che ha tutte le carte in regola per farcela.

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.