Enrico Nicolini: “Sono sicuro che la Samp tornerà alla vittoria”

789

A Roma per la Sampdoria è arrivata l’ennesima sconfitta stagionale. Visto il secondo tempo il rammarico è tanto perché gli uomini di Montella hanno creato e sul più bello sono stati fermati dalla traversa. Ma domenica arriva una partita difficile contro l’Atalanta di Reja in cerca di punti salvezza.
Con Enrico Nicolini abbiamo fatto il punto sul momento blucerchiato.

Nicolini ieri sera abbiamo visto una buona Sampdoria all’Olimpico che forse meritava qualcosa di più.

Abbiamo visto una Sampdoria molto diversa tra primo e secondo tempo. Montella negli spogliatoi è riuscito a dare la carica giusta. Ma la traversa, colpita da Cassani, ha infranto i sogni blucerchiati.

Quando è arrivato Montella in molti si aspettavano una netta crescita sia per quanto riguarda le prestazioni che i punti in classifica. Cosa non funziona?

All’inizio era convinto di trovare una realtà diversa e pensava di fare molto meglio di così. Al momento la squadra non ha ancora recepito i dettami tattici del tecnico campano ed ha dovuto adattarsi an che dal punto di vista del modulo. Sono convinto che con la difesa schierata a tre e con un centrocampo folto, con l’obiettivo di lanciare la velocità di Muriel, la Samp possa venire fuori da questo momento, che vede anche una difesa in difficoltà.

Quanto manca Eder?

Paradossalmente l’attacco non ha subito un contraccolpo deciso, perché Muriel e Soriano hanno trovato la via del gol. Sicuramente la Sampdoria ha perso un giocatore di grande livello e con il passare del tempo le sue reti saranno sicuramente rimpiante.

Il Carpi ieri ha perso a Napoli con onore e in casa sembra aver trovato la sicurezza giusta. Il Verona è in rilancio. Il Frosinone dimostra carattere. La Samp secondo lei rischia qualcosa nella lotta salvezza?

A livello di organico la Sampdoria è nettamente superiore, ma deve stare attenta perché alla fine è il campo che parla. I tifosi devono stare vicini alla squadra in questo momento delicato e pensare che con l’Atalanta non sarà l’ultima spiaggia.

Anche dal punto di vista mentale quanto pesa questa situazione sui giocatori?

Moltissimo. E’ difficile cambiare i propri obiettivi in corsa. La rosa della Sampdoria è stata costruita per puntare ad un campionato tranquillo a ridosso delle posizioni europee. Sono sicuro che Montella è sulla strada giusta e riuscirà a terminare nel migliori dei modi questa stagione.

Condividi