I top e i flop di Bologna-Sampdoria 3-2

875

Una partita avvincente in tutti e due i tempi ha regalato una bella vetrina a tanti protagonisti, bagnati dal gol o autori di una buona prestazione. Molti però anche i demeriti da sottolineare soprattutto su sponda doriana. Muriel e Correa si svegliano nella ripresa dopo un primo tempo molto negativo. L’ingresso di Silvestre sistema la disastrosa retroguardia Doriana. Vediamo chi sono stati i migliori e i peggiori di Bologna-Sampdoria 3-2.

Gli highlights di Bologna-Sampdoria 3-2 (Gol: Mounier, Donsah, Muriel, Correa, Destro)

I Migliori

Sampdoria

David Ivan 6,5 porta a casa un’ampia sufficienza grazie alla costanza di rendimento nei due tempi. Dimostra di avere personalità e i giusti temi per andare ad aggredire il portatore avversario, cosa rara nella mediana doriana. Se Muriel e Correa hanno lasciato il segno con gol e belle azioni negli ultimi 35′, è pur evidente la loro totale evanescenza nel primo tempo. Premiato dunque il giovane slovacco, instancabile e pure preciso, ultimo a mollare in un collettivo che ha troppe amnesie.

Bologna

Godfred Donsah 7, gol e assist per il classe ’96 ghanese che nel primo tempo risulta pressoché imprendibile a destra per Correa e Dodò e che dopo aver sfornato l’assist per il vantaggio di Mounier, raddoppia prontamente sfruttando l’errore di Ranocchia. Un motorino dai piedi buoni e dal gran tiro, che insieme a Diawara e Taider, compone un centrocampo rossoblù di sicuro avvenire. Destro ruba la scena per il gol pesantissimo che sigilla il risultato nel finale, ma le ottime ripartenze innescate con Mounier e Giaccherini sono soprattutto frutto della velocità di gamba e di pensiero in mediana.

I Peggiori

Sampdoria

Andrea Ranocchia 5, la lunga assenza dalla distinta dei titolari si vede eccome nella prima parte di gara, quando fatica a contenere Mounier e Destro e si incarta in errori in fase di impostazione. Avrebbe potuto spazzare senza troppi fronzoli in occasione del raddoppio di Donsah, invece si attarda e perde il pallone. Migliora nella ripresa con tutta la squadra, ma il miglior Ranocchia deve ancora vedersi. A parte un guizzo nel 2-1, male anche Soriano: le voci di mercato si fanno sentire eccome.

Bologna

Marios Oikonomou 5,5, impeccabile nel primo tempo contro avversari inermi e avulsi dal gioco, mostra non poche difficoltà nella ripresa quando fatica a contenere la velocità di Muriel e di Correa. Difficile però assegnare una sola insufficienza tra le fila bolognesi, soprattutto dopo un primo tempo perfetto, dominato dal punto di vista tattico.

Condividi