Polvere di Stelle – Sampdoria-Napoli: da Maradona alla festa Champions

Sampdoria e Napoli si sono affrontare 53 volte al Ferraris, Marco Ferrera ci racconta la storia di un match che ha visto grandi campioni sfidarsi nello stadio genovese.

Arriva il Napoli capolista ed i precedenti al “Ferraris” sono 53, con 26 vittorie della Sampdoria, 17 pareggi e 13 vittorie dei campani. Nell’ultimo incrocio, il 1 Dicembre 2014, finì 1-1 e fu un pari beffa per i ragazzi di Mihajlovic: in vantaggio grazie ad una rasoiata dal limite di Eder,  il Napoli in 10 uomini impattò nel recupero con la zuccata di Zapata. L’ 11 Maggio dello stesso anno terminò in goleada per il “ciuccio” con i sigilli di Zapata, Insigne, Callejon, Hamsjk ed autogol di Mustafi, per la Samp reti del solito Eder e di Wszolek per il 2-5 finale.

L’ultimo successo ligure è una delle date che i tifosi della Sampdoria ricordano con maggior piacere: era il 16 Maggio 2010 ed un Marassi pavesato a festa salutò l’incredibile qualificazione dei ragazzi di Del Neri alla successiva Champions League, dove poi la Samp conobbe la cocente eliminazione contro il Werder Brema e tutti i problemi della stagione successiva, che fece precipitare Palombo e compagni in cadetteria. Fu una prepotente incornata di Pazzini sotto la Nord servito da Ziegler a mandare in paradiso la gente doriana, con Storari miracoloso nel sigillare il risultato su tentativi di Quagliarella e Dossena. Una grande giornata, con la doccia di Cassano a Del Neri a fine partita ed un Riccardo Garrone felice come non mai sul terreno di gioco a fine partita.

Negli anni novanta la Sampdoria che di lì a due mesi si sarebbe cucita il tricolore sul petto surclassò gli azzurri il 24 Marzo 1991: finì 4-1 con i gol di Cerezo, Lombardo ed una doppietta di Gianluca Vialli che resero inutile l’ultimo gol italiano di Diego Armando Maradona. Fu Trentalange di Torino a fischiare in quella occasione, il fischietto diventato tristemente noto qualche anno dopo per la direzione di gara di Bologna, che nel maggio 1999 condannò l’undici di Spalletti alla serie B. Il 21 Dicembre 1997 il grande protagonista fu Vincenzino Montella , autore di una tripletta nel pirotecnico 6-3 finale (di Boghossian, Laigle e Klinsmann le altre segnature).

Il 17 Gennaio 1988, in un Luigi Ferraris in ristrutturazione , al termine di una partita giocata al limite della praticabilità, una Sampdoria padrona del campo per larga parte del match contro il Napoli capolista venne beffata al novantesimo da una “puntata” dal limite di Maradona che sorprese l’estremo doriano Bistazzoni e diede una spallata ai sogni di vertice della truppa di Boskov.

                                                                                                 MARCO FERRERA

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.