Genoa: il punto sul mercato

Giuseppe Rossi si avvicina, Perotti resta in stand by mentre Mandragora e Tino Costa lasciano il Genoa. Tutte le trattative rossoblù.

COLPO ROSSI – Il Genoa ha scelto, serve un grande nome per cercare di far salire l’entusiasmo della piazza e l’uomo giusto è Giuseppe Rossi. La concorrenza di Levante e Getafe non fa paura anche perché rimanere in Italia comporterebbe una maggiore vicinanza a Conte dell’attaccante che sogna gli Europei. L’incognita è relativa ai problemi fisici ma lo staff medico rossoblù è tra i più preparati del Paese e lo dimostrano i recuperi di Perotti e Thiago Motta solo per fare due esempi. Rossi escluderebbe Cerci ancora bloccato dal muro del fondo qatariota. In stand by la situazione Perotti che per ora resta e contro il Palermo tornerà titolare. In attacco potrebbe arrivare anche Ryder Matos ora al Carpi.

tino costaREGISTI VENDUTI – Con la Fiorentina il canale è aperto anche in senso opposto. Tino Costa è già a Firenze, per lui visite mediche e poi tesseramento per poter esordire il prima possibile agli ordini di Paulo Sousa. Il regista del presente se ne va così come quello del futuro. Rolando Mandragora è vicinissimo alla Juventus. Sette milioni subito e sette milioni a seconda delle prestazioni del ragazzo che sta facendo molto bene a Pescara. L’accordo è concluso mancano solo i dettagli.

UN PADRONE PER LA FASCIA DESTRA – La priorità per il Genoa è quella di trovare un esterno destro di centrocampo. Diogo Figueiras tornerà al Siviglia, si cerca una sistemazione in Francia per Cissokho e poi partirà l’assalto a uno tra Torosidis della Roma e Gilberto, classe 1993 della Fiorentina.

VICE PAVOLETTI CERCASI – L’ultima pedina da ricercare sul mercato è il bomber di scorta. Il mercato è fermo e tante piste non convincono. Dall’estero si parla di un interessamento del Genoa per l’ex Lazio Kozak. Il lungo infortunio è alle spalle, con l’Aston Villa è tornato in campo ma in Inghilterra ha poco spazio.

Condividi