Il Settebello stoppato dall’Australia

28

Prima amichevole per il Settebello, in common training a Sydney con l’Australia. I padroni di casa si sono imposti per 12-11 (parziali 4-3, 3-3, 3-5, 2-0). Reti azzurre: Stefano Luongo 3 (1 rigore), Bodegas 2, Di Fulvio 2, Velotto 1, Giorgetti 1, Fondelli 1, Giacoppo 1. Reti Aussie: Roach 2, Kayes 2, Miller 2, Cotterill 2, Gilchrist 1, Edwards 1, Power 1, Ford 1. Superiorità numeriche: Australia 6/15, Italia 2/10 +1 rigore. “E’ stata una partita bella, agonisticamente molto valida e fisicamente allenante – spiega il Cittì Campagna dall’Australia – Loro giocano molto cercando il contatto fisico e per quasi tutta la partita. Noi abbiamo giocato ad alti e bassi per metà gara, poi nel terzo tempo siamo andati avanti di tre reti con buone accelerazioni. Nell’ultimo tempo l’Australia si è dimostrata più lucida nei momenti importanti, ed ha vinto la partita. Ho visto tante cose buone e ripartiamo da li”. Domani alle 15.30 locali (le 5.30 italiane) secondo match ufficiale. Uno spettacolo unico che vedrà come scenario il campo di gioco allestito nelle acque del Campbell’s Cove del porto di Sydney, difronte all’Opera House e sotto l’Harbour bridge.

SETTEBELLO. I convocati per l’Australia sono Fabio Baraldi e Alessandro Velotto (CC Napoli), Valentino Gallo (Robertozeno Posillipo), Stefano Luongo (Carpisa Yamamay Acquachiara), Matteo Aicardi, Michael Bodegas, Francesco Di Fulvio, Pietro Figlioli, Andrea Fondelli, Massimo Giacoppo, Alex Giorgetti, Stefano Tempesti e Niccolò Gitto (Pro Recco), Jacopo Alesiani (Carisa Savona), Giacomo Bini e Paolo Oliva (BPM Sport Management). Nello staff, con il commissario tecnico Alessandro Campagna, il team manager Alessandro Duspiva, l’assistente tecnico Amedeo Pomilio, il preparatore atletico Alessandro Amato e il fisioterapista Luca Mamprin.

LE PARTITE IN AUSTRALIA. Durante il common training sono previste tre partite amichevoli ufficiali tra Italia e Australia: il 18 dicembre alle 18.30 locali (le 8.30 ora italiana), il 19 dicembre alle 15.30 locali (le 05.30) e il 22 dicembre alle 18.30 locali (le 8.30).

Condividi
Nato a Genova nel 1985, appassionato di sport da sempre. Scrivo soprattutto di tiro con l'arco, grazie alla collaborazione con la Fitarco, e di pallanuoto nella sezione web dedicata de Il Secolo XIX. Negli scorsi anni sono stato uno degli speaker "sportivi" di Radio 19.