16a giornata, LAZIO-SAMPDORIA 1-1, Montella: “Pari che vale più di una vittoria”

Condividi

Lazio-Sampdoria 1-1. Vantaggio di Matri di testa al 33′ della ripresa, pareggio di Zukanovic su punizione deviata al 3′ di recupero. Così Montella dopo il match: “E’ un pareggio giusto, ho visto le basi su cui costruire una squadra. Quando ha segnato Matri mi è crollato il mondo addosso, non demeritavamo. Poi però ho creduto nella reazione dei miei ragazzi, che c’è stata ed è stata premiata. Muriel? Ora è decisivo nell’ultima mezz’ora. Un affaticamento ha fermato Eder”.

di: Alessandro Pucci

[divide]

Lazio-Sampdoria in diretta testuale su Sampdorianews.net!

[divide]

Lazio-Sampdoria, posticipo del lunedì della 16a giornata di Serie A. Due “malate” a confronto. La Lazio vuole scacciare l’odore del letame lasciato per protesta in settimana a Formello dai propri tifosi, mentre la Samp di Montella, dopo l’intimidazione a Soriano, è chiamata a battere un colpo dopo un periodo da incubo.

Rivoluzione in casa Sampdoria: Eder esce dalla distinta della gara per un contrattempo dell’ultimo minuto, Silvestre lascia spazio a Moisander, Muriel sempre relegato alla panchina e allora ai lati di Cassano, punta centrale, ci sono Carbonero e Lazaros. Nella Lazio Pioli non rischia Basta e gli preferisce Konko, panchina anche per Felipe Anderson e altra chance per Djordjevic, questa volta però vicino a Klose con Candreva trequartista.

[divide]

Tabellino

LAZIO-SAMPDORIA 1-1
RETI: s.t. 33′ Matri, 48′ Zukanovic
LAZIO (4-3-1-2): Marchetti (s.t. 37′ Berisha), Konko, Gentiletti, Hoedt, Radu. Cataldi (s.t. 1′ F. Anderson), Biglia, Parolo, Candreva, Klose (s.t. 21′ Matri), Djordjevic. A disp. Guerrieri, Prce, Braafheid, Basta, Onazi, Milinkovic, Mauri, Morrison, Keita. All. Pioli
SAMPDORIA (4-3-3): Viviano, De Silvestri, Moisander, Zukanovic, Regini, Barreto (s.t. 21′ Ivan), Fernando, Soriano, Cassano (s.t. 25′ Muriel), Carbonero, Christodoulopoulos (s.t. 41′ Bonazzoli). A disp. Brignoli, Puggioni, Cassani, Pereira, Mesbah, Palombo, Rodriguez, Coda, Rocca. All. Montella
ARBITRO: Giampaolo Calvarese di Teramo
NOTE: ammoniti Zukanovic, Gentiletti, Soriano, Cassano e Carbonero.

[divide]

La gara

Prima emozione all’8′, Klose salta bene su un cross dal fondo di Candreva, il tedesco colpisce di testa in corsa, ma alza troppo la mira. Nella prima parte del primo tempo è la Lazio a gestire il possesso palla, con la Samp che fatica a trovare le misure alla manovra biancoceleste, senza riuscire a trovare modi per imbastire azioni offensive. Tanti i cross tesi che sfrecciano in area blucerchiata, per il momento però Zukanovic e Moisander riescono a svettare prima delle torri di Pioli. Al 16′ un brivido scorre lungo la schiena di Viviano: Parolo raccoglie dal limite e arma il destro trovando una deviazione, la traiettoria del tiro cambia, ma il pallone esce di pochissimo. C’è frenesia nelle azioni doriane e un’evidente tensione. Zukanovic spende subito il giallo e poi per poco non rischia la frittata servendo di testa Candreva, che spara su Viviano. Dopo la solita sofferenza ecco almeno un’iniezione di fiducia: con un’azione manovrata partita da Viviano, De Silvestri si ritrova da solo in area dopo un doppio uno-due, palla di poco corta per Barreto e tiro a rimorchio di Lazaros che viene respinto, sulla ribattuta voleé di Barreto, a lato di un soffio. La prima azione “montelliana” arriva al 28′ di Lazio-Sampdoria. La Lazio tentenna e lascia l’iniziativa al solo Candreva. Alla mezz’ora il ritmo scende e le due squadre si affidano ai tiri da fuori: né Lazaros prima, né Biglia poi trovano la porta dalla distanza. Sono i padroni di casa che continuano a fare la partita e per il finale di gara alzano anche il baricentro gestendo il possesso stabilmente nella metà campo doriana. L’ultimo portiere a intervenire, con il suo primo intervento, è però Marchetti: il sinistro di Soriano al 45′ non però un granché. A fine primo tempo Lazio-Sampdoria è 0-0.

Entrambe parecchio preoccupate dalla rispettive situazioni, Lazio e Sampdoria non danno certo spettacolo nei primi 45′ del monday night. Nella Lazio bene Candreva, apparso però troppo isolato. Benino la Samp che dopo la solita sbandata iniziale, trova un discreto equilibrio col passare del tempo: De Silvestri e Cassano i più continui.

Il secondo tempo riparte con un Felipe Anderson in più e un Cataldi in meno, mentre Montella non tocca l’11 iniziale. Tanta noia in avvio, le uniche emozioni sono due calci di punizione firmati Candreva e Cassano, nessuno dei due però lascia il segno. Poco prima di guadagnarsi il giallo per un vaffa a Calvarese, Cassano ha una grande occasione intorno al 20′: Fantantonio scatta bene sul filo del fuorigioco rubando il tempo a Konko che sul più bello riesce a recuperare. E’ l’ultima fatica del 99 che al 25′ lascia spazio a Muriel, mentre Pioli decide di togliere un assonnato Klose e di lanciare Matri, a segno giovedì in coppa. Dal 66′ è della partita anche Ivan, che rileva Barreto. Il gioco langue e nessuna delle contendenti vuole rischiare di scoprirsi, affidandosi ai lampi dei singoli. Muriel si invola in una delle sue classiche progressioni, ma strozza troppo il destro alla mezz’ora; la Lazio, invece, capitalizza poco dopo un cross di Radu: Matri prende il tempo a Moisander e mette il pallone di testa dove Viviano non può arrivare: un gol splendido e casuale. LAZIO IN VANTAGGIO CON MATRI al 33′! Urge una scossa e Montella si gioca anche la carta Bonazzoli  per l’assalto disperato alla porta di Berisha, visto che Marchetti si è infortunato festeggiando il vantaggio. Non proprio con una reazione impetuosa, ma comunque una occasione da gol, la Samp la crea con una respinta corta di Berisha che offre il tiro a Carbonero, il colombiano però colpisce male. Dopo un tiro preciso, ma non troppo potente di Bonazzoli, il finale regala emozioni: in pieno recupero Berisha rischia il rosso atterrando Muriel in uscita, sulla punizione dal settore destro va Zukanovic che calcia forte; il tiro, deviato da Felipe Anderson finisce in rete. PAREGGIO DELLA SAMPDORIA AL 48′! ANCORA ZUKANOVIC!!!!!

Lazio-Sampdoria finisce 1-1. Matri scappa per la Lazio, Zukanovic lo riprende sulla sirena.

[divide]

Statistiche di Lazio-Sampdoria

 

[divide]

Classifica di Serie A dopo Lazio-Sampdoria

 

[divide]

Pagelle di Lazio-Sampdoria

[one_half]

LAZIO

Marchetti 6 (Berisha 5)

Konko 5

Gentiletti 5

Hoedt 5,5

Radu 6,5

Cataldi 5,5 (Anderson 5,5)

Biglia 6

Parolo 5,5

Candreva 6

Klose 5 (Matri 6,5)

Djordjevic 5

All. Pioli 5,5

[/one_half]

SAMPDORIA

Viviano 6

De Silvestri 6,5

Moisander 6

Zukanovic 6,5

Regini 6

Barreto 6 (Ivan 6)

Fernando 6,5

Soriano 6,5

Cassano 6 (Muriel 6,5)

Carbonero 6

Lazaros 6 (Bonazzoli s.v.)

All. Montella 6,5

[divide]

Reazioni e interviste dopo Lazio-Samp su Twitter

Vincenzo Montella

U.C. Sampdoria

Vasco Regini

Stefano Pioli

[divide]

Alessandro Pucci

Condividi

Articoli correlati

A Palermo pagato l’approccio sbagliato. Per la Samp stagione comunque positiva

Col senno di poi, siamo tutti Guardiola e potremmo...

La Sampdoria saluta i playoff, 0-2 a Palermo

La Sampdoria esce sconfitta malamente a Palermo e dice...

Samp, credici! Blucerchiati superiori al Palermo

“Cosa andiamo a fare in serie A? Società e...

Tripletta Borini e la Samp passa anche a Catanzaro, ma resta 7°

Una tripletta di Capitan Borini permette alla Sampdoria di...

Samp a Catanzaro a caccia del sesto posto

Andrea Pirlo non è uno sprovveduto e fa benissimo...

Momento d’oro Samp, condizione atletica e infortunio Pedrola uniche macchie

Meglio non svegliare il can che dorme, procedere quatti...