SerieATim, Sampdoria-Empoli 1-1 (s.t. 15′ Pucciarelli, 22′ Eder)

Condividi

Sampdoria-Empoli è 1-1, succede tutto nella ripresa. Pucciarelli punisce a freddo con una magia, Eder risponde subito con l’ottava meraviglia, il suo 100° gol in Italia. Poi un assalto doriano: ottime occasioni per Correa e Muriel, rosso a Dioussé frastornato da un Fernando in versione seleçao, ma nulla più. Una vittoria avrebbe portato in paradiso la Sampdoria, che non esente da peccati, resta con questo pari interno ancora nel purgatorio di  metà classifica, a 15 punti.

[divide]

Alessandro Pucci

[divide] [dropcap font=”arial”]S[/dropcap]ampdoria-Empoli, 10^ giornata di Serie A Tim. Dopo le vittorie su Verona e Genoa, le due squadre si affrontano in un inconsueto posticipo del giovedì. Esordio a Marassi per Antonio Cassano che torna dal 1′ davanti al suo pubblico dopo un addio burrascoso di 5 anni fa. Esclusi Fantantonio e Mesbah, per via del forfait dell’ultimo minuto di Regini, Zenga schiera la stessa formazione vittoriosa con il Verona. Riposo per il solo Muriel e turnover rimandato forse al Chievo. Nell’Empoli fuori Dioussé, Krunic e Buchel; c’è il ritorno di Saponara dopo la squalifica. Pucciarelli-Maccarone davanti.

[divide]

Segui SAMPDORIA-EMPOLI in diretta su Radio 19!

Segui SAMPDORIA-EMPOLI in diretta su Sampdorianews.net!

[divide]

Tabellino

SAMPDORIA-EMPOLI 1-1

RETI: s.t. 15′ Pucciarelli, 22′ Eder

SAMPDORIA: (4-3-3); Viviano; Cassani, Silvestre, Zukanovic, Mesbah; Barreto, Fernando, Soriano (s.t. 20′ Correa); Carbonero (s.t. 43′ Rodriguez), Cassano (s.t. 11′ Muriel), Eder. A disp. Puggioni, Brignoli, Moisander, Bonazzoli, Pereira, Palombo, De Silvestri, Rocca, Ivan. All. Zenga

EMPOLI: (4-3-1-2); Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski, Maiello (s.t. 1′ Dioussé), Buchel (s.t. 41′ Paredes); Saponara; Pucciarelli (s.t. 26′ Krunic), Maccarone. A disp. Pugliesi, Pelagotti, Zambelli, Bittante, Ronaldo, Barba, Piu, Camporese, Livaja. All. Giampaolo

ARBITRO: Cervellara di Taranto

NOTE: espulso Dioussé al 43′ s.t.; ammoniti Costa, Soriano, Dioussé, Muriel e Buchel.

[divide]

Cronaca live

Sampdoria-Empoli si rivela subito una gara frizzante e giocata a un buon ritmo tra due squadre in salute. Le prime fasi di gioco sono quasi frenetiche con il pressing alto dei blucerchiati e l’Empoli che si affida alle ripartenze fulminee di Saponara e Pucciarelli. La prima occasione la procura Mattia Cassani, tra i migliori in avvio con Fernando: filtrante dalla destra per Carbonero il quale ritarda troppo la conclusione in area e tira poi sull’esterno della rete. Due gol annullati giustamente a Eder nei primi 20′, con un Cassano ancora un po’ in ombra. Non conosce riposo invece Big Mac Maccarone il quale fa benissimo da sponda per Saponara al 25′, l’ex Milan si fa però deviare la conclusione agevolando la presa di Viviano. Sorpreso inizialmente dall’intensità doriana, l’Empoli esce alla distanza, attuando con tempismo la trappola del fuorigioco per impedire la manovra avversaria. Con buona volontà Cassano ed Eder provano ad affacciarsi dalle parti di Skorupski, ma alla fine la palla gol più ghiotta è per Zielinski che su assist di Saponara spara in corsa trovando un Viviano reattivo.

All’intervallo Sampdoria-Empoli è 0-0.

Sostituzione nell’Empoli a inizio ripresa: fuori Maiello, dentro l’interessante baby Dioussé. Parte convinta la Samp con uno scambio Cassano-Eder che smarca Carbonero il quale non arriva all’appuntamento con il gol di un soffio. L’Empoli non è però da meno e si fa pericolosa ancora con il polacco Zielinski, il cui sinistro in corsa esce di poco alla sinistra di Viviano. Giganteggia in mezzo al campo il brasiliano Fernando, mentre Soriano e  Cassano sembrano un po’ le note stonate di una gara sempre molto equilibrata grazie al grande tatticismo empolese. I toscani si chiudono benissimo e sfruttano anche l’arma della conclusione da fuori: ci prova al 10′ Saponara, ma per Viviano è solo un campanello d’allarme. Infatti la Samp non brilla più e ad approfittarne è Pucciarelli, che dopo una bella veronica piazza un sinistro imparabile che vale il vantaggio ospite. 0-1 EMPOLI CON PUCCIARELLI AL 15′! Cambio immediato per Zenga: fuori Cassano e dentro Muriel. Pochi minuti dopo fuori anche Soriano, molto in ombra, e dentro Correa per provare l’arrembaggio nell’ultima mezz’ora. La reazione c’è e si vede, perché il vantaggio empolese dura solo il tempo di un caffé: Fernando lancia Eder a campo aperto che col destro incrocia in corsa e fa secco Skorupski. PAREGGIO DELLA SAMPDORIA CON EDER! Ottavo gol in campionato e Gonzalo Higuain ripreso in cima alla classifica cannonieri. Seconda sostituzione anche per Giampaolo che richiama l’autore del vantaggio Pucciarelli e lancia Krunic. Il pari galvanizza nuovamente la Samp che ora ha più freschezza in attacco e prova a pungere sulle fasce con un Eder in versione Duracell: al 38′ il numero 23 recapita un cioccolatino sulla testa di Correa che si tuffa di testa ma manca clamorosamente il bersaglio. Poco dopo il giovane argentino è bravo invece a servire di testa Muriel che ha per sé quasi un rigore in movimento, ma lo spreca calciando a lato col sinistro. Nella mischia anche Rodriguez e Paredes negli ultimi minuti di gara. Forcing che si protrae per tutti 4 i minuti di recupero concessi da Cervellera, ma la Samp, seppure in superiorità numerica, nel finale ha ormai esaurito le forze.

Finisce 1-1, occasione persa per la Samp di centrare la quarta vittoria e piazzarsi dietro alle grandi, ma onore all’Empoli, al suo gioco e ai suoi interpreti, e alla sua piccola impresa esterna, perché non è un caso che la Samp abbia centrato a Marassi 14 dei suoi 15 punti.

[divide]

Statistiche

[divide]

Pagelle

[one_half]

SAMPDORIA

Viviano  6

Cassani 6

Silvestre 6,5

Zukanovic  6

Mesbah  6

Barreto  6,5

Fernando 7,5

Soriano 5 (Correa 5,5)

Carbonero 6 (Rodriguez s.v.)

Cassano 5,5 (Muriel 5,5)

Eder 7

Zenga 5,5

 [/one_half]

EMPOLI

Skorupski 6

Laurini 6

Tonelli 6

Costa 6

Mario Rui 6,5

Zielinski 6,5

Maiello 5,5 (Dioussé 4,5)

Buchel 5,5 (Paredes s.v.)

Saponara 7

Pucciarelli 6,5 (Krunic 5,5)

Maccarone 5

Giampaolo 6

[divide]

Classifica

[divide]

Commenti

Citadin Martins Eder

Walter Zenga

Massimo Ferrero

[divide]

Alessandro Pucci

Condividi

Articoli correlati

A Palermo pagato l’approccio sbagliato. Per la Samp stagione comunque positiva

Col senno di poi, siamo tutti Guardiola e potremmo...

La Sampdoria saluta i playoff, 0-2 a Palermo

La Sampdoria esce sconfitta malamente a Palermo e dice...

Samp, credici! Blucerchiati superiori al Palermo

“Cosa andiamo a fare in serie A? Società e...

Tripletta Borini e la Samp passa anche a Catanzaro, ma resta 7°

Una tripletta di Capitan Borini permette alla Sampdoria di...

Samp a Catanzaro a caccia del sesto posto

Andrea Pirlo non è uno sprovveduto e fa benissimo...

Momento d’oro Samp, condizione atletica e infortunio Pedrola uniche macchie

Meglio non svegliare il can che dorme, procedere quatti...