SerieATim, Sampdoria-Inter 1-1 (s.t. 6′ Muriel, 30′ Perisic). Streaming radio, cronaca, live, tabellino, pagelle, commenti, video

Condividi

Il Tabellino

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Pereira, Moisander, Zukanovic, Mesbah; Correa (56′ Palombo), Fernando (87′ Ivan), Barreto; Soriano; Muriel (77′ Cassano), Eder. All. Zenga

Inter(4-3-1-2): Handanovic; Santon (89′ Ljaijc), Medel, Murillo, Telles; Guarin, Melo, Kondogbia (62′ Biabiany); Perisic, Palacio (71′ Manaj); Icardi. All. Mancini

Arbitro: Rocchi di Firenze

Ammoniti: Barreto, Fernando (S), Perisic, Felipe Melo, Guarin (I)

[divide]

UNA BELLA SAMP, SI FERMA SULL’ 1-1

Buon punto conquistato dai blucerchiati che fermano un’inter molto compassata sul risultato di 1-1,con le reti del Colombiano Muriel, in apertura di ripresa, e del Croato Perisic che salva il risultato. Mister Zenga conferma l’undici sconfitto di misura a Bergamo nel turno precedente, dando fiducia al giovane Correa alle spalle degli inamovibili Eder e Muriel. Mancini, dal canto suo, schiera la stessa squadra fortemente criticata nel match contro la Fiorentina, eccezion fatta per il rientrante Murillo che prende il posto dello squalificato Miranda al centro della difesa. Samp che inizia da subito con il piglio giusto, e inter che rischia di ripetere la figuraccia con la Fiorentina. Decisivo in questo caso il portiere Handanovic, che prima si salva in uscita bassa chiudendo lo specchio a Soriano, e poco dopo sugli sviluppi di un angolo, soffia verso un pallone colpito da Zukanovic che esce davvero di centimentri. Samp che però continua nel suo gioco fatto di tante ripartenze e che a larghi tratti mettono in difficolta la retroguarda nerazzura. Sono sempre i tre tenori Sudamericani di Mister Zenga a creare azioni pericolose. Ancora una volta il portiere Sloveno è chiamato all’intervento su una conclusione potente dell’Argentino Correa. Inter che però al 20’ esce dal guscio, con una buona percussione mancina del Brasiliano Telles che calcia alto. Sempre inter al 25’ con Palacio, preferito a Liajic, che colpisce a rete impegnando Viviano con un destro potente e poco preciso. Al 30’ è ancora la squadra di Mancini a creare la sua prima vera azione da gol con Guarin che, liberato a due passi da Viviano, calcia una palla deliziosa al cielo. Gara divertente, con tanti ribaltamenti di fronte, ma gara viziata anche dai tanti errori da entrambe le parti. Ma l’errore da festival del Horror lo commette Correa, che lanciato a rete da Soriano, supera il portiere Sloveno con un po’ di fortuna e poi, a porta vuota, spedisce sul fondo graziando un Inter a lunghi tratti addormentata. Si chiude così il primo tempo allo Stadio Luigi Ferraris.

Secondo tempo che inizia con gli stessi 22 in campo e nessun ammonito. Samp che fa le prove del gol al 50’ con Muriel che, servito da un cross mancino di Mesbah, spedisce di poco a lato. Ma è il preludio al gol che arriva due minuti più tardi e sempre dai piedi del Colombiano Muriel che, servito dal giovane Pereira, in spaccata batte Handanovic. Inter che ferita, sembra poter reagire subito al colpo subito con azioni più di rimessa piuttosto che creando vere e proprie occasioni pericolose. A questo punto si aprono spazi e occasioni per i blucerchiati, ma al 72’ Muriel fallisce il colpo della vittoria calciando a lato con un sinistro incrociato sul quale Handanovic nulla avrebbe potuto. Inter che però trova il pari 5 minuti più tardi con un’azione confusa in area: Icardi crea, Perisic realizza con un tap-in vincente a due passi dalla porta. Nei minuti finali succede poco, entra Cassano per un’esausto Muriel nelle file blucherchiate mentre Mancini si affida alla fantasia di Liajic che prende il posto di Santon. Finisce così il match, sul risultato di 1-1 con un gol di Perisic che salva l’inter da un’altra sconfitta, e contro un Samp che tanto ha creato, lasciando un po di amaro in bocca per le troppe occasioni sciupate.

[divide]

PAOLO ALAMPI

spot_img

Articoli correlati

Chiavari incorona i campioni regionali Under 14 di spada

Domenica scorsa la palestra del Centro Benedetto Acquarone –...

Lunedì 13 febbraio all’Università di Genova “All around soccer”

AIAC, in accordo con le Università Italiane, propone Convegni...

8° Rea Palus Race a Rapallo: le emozioni dei partecipanti

Mancano due mesi all’ottava edizione della Rea Palus Race,...

Locatelli Genova inarrestabile, doppiata Busto Arsizio

Terza vittoria su tre gare per la Locatelli Genova,...

FIT Junior Program: grande successo per la tappa al CUS Genova

Nel weekend è andata in scena al CUS Genova...
- Advertisement -spot_img