Mongiardino pronto per la finale dei Massimi. La Mameli taglia nastro nuova sede

124

Giuseppe Mongiardino, atleta della Mameli Savate Boxing Club, disputerà la finale del campionato mondiale nella categoria pesi massimi il 3 ottobre 2015 nel nord della Francia, vicino a Nantes a La Roche Sur Yon. Il già campione Europeo juniores 2012 affronterà in 5 riprese da 2 minuti l’atleta francese Colin Bastien anch’egli qualificatosi alle durissime selezioni mondiali del giugno scorso.

Il giovane finalista della storica società Mameli, 23 anni laureando in scienze motorie,  match dopo match ha sempre dimostrato efficacia, tecnica ma soprattutto continua crescita. La disciplina e la determinazione di Giuseppe lo rendono un atleta che si allena sempre al meglio senza mai risparmiarsi ad ogni allenamento, in ogni periodo dell’anno seguendo i suoi coach Nicola Guiducci e Maurizio Guasco a loro volta atleti del Maestro Giorgio Messina.

E il duro lavoro paga bene.  Il suo palmares vanta di numerose vittorie e dopo una calda estate di duro lavoro è prontissimo per la battaglia, ma soprattutto determinato a dare il massimo per una finale pesi massimi che si preannuncia mozzafiato. Giuseppe ogni volta che sale sul ring dimostra di essere un avversario da rispettare e da temere.  Lo spettacolo è garantito e di altissimo livello.

Un altro atleta che si sta preparando agli europei in specialità assalto è Salman Taherian, determinato a raggiungere i gradini più alti del podio. Si confronterà con l’elite europea ad ottobre a Budapest.

I due atleti, in preparazione agli eventi in agenda, in questo momento si trovano a Toulouse presso il prestigioso club francese gemellato con la Mameli, il Toulouse Multi Boxe gestito dall’allenatore Totò Mastropasqua, per confrontarsi con altri atleti di fama mondiale.

Il quindicenne Mirco Cilia, partito nei Kanguri all’età di 10 anni ha dato dimostrazione del suo talento e delle sue capacità ai mondiali di assalto Juniores in Bulgaria, ottenendo la medaglia d’argento dopo un’agguerritissima finale. Medaglia d’argento, ed è solo l’inizio!

Le ragazze della Mameli non sono da meno e dimostrano che la Savate non è uno sport per soli uomini: Elisa Barbini, medaglia di Bronzo agli Europei 2014, Veronica Parisi che ha esordito alla sua prima esperienza internazionale ottendendo il bronzo ai mondiali di combattimento 2015 e Serena Burgio vice campionessa mondiale 2013.

La savate “in rosa” anno dopo anno registra un numero di iscritte sempre maggiore, le ragazze iniziano a farsi spazio nell’assalto quanto nel combattimento dimostrando alti livelli tecnico- tattici e di efficacia.

I due portabandiera italiani avranno l’occasione di prepararsi agli importanti match nella nuova sede di Via Tanini 1A a Borgoratti, dove la storica Società si è trasferita da questa stagione.

Con attrezzature e locali rinnovati la Mameli Savate propone corsi per tutti gli appassionati, dagli agonisti, alle donne che vogliono tenersi in forma, ai bambini a partire dai 6 anni.

I Kanguri, ovvero i bambini tra i 6 e 13 anni hanno la possibilità di imparare disciplina e tecnica della Savate divertendosi e in tutta sicurezza. Due corsi sono preparati su misura per loro: il turno per i bambini delle elementari, e quello per i più grandi tra gli 11 e 13 anni.

Da questa stagione ci sarà una novità tra i corsi proposti: i genitori avranno la possibilità di tenersi in forma e imparare le tecniche dell’autodifesa nello stesso orario dei loro bambini con un allenamento specifico dedicato.

Insegnanti esperti e qualificati preparano i piccoli futuri campioni e la squadra agonistica, già vincitrice di numerosi titoli nazionali e protagonista dei campionati internazionali. Il club con i suoi atleti dimostra di brillare sia nella disciplina dell’assalto, in cui la tecnica prevale sulla potenza, che nel combattimento in cui l’efficacia e la potenza dei colpi portati hanno la meglio.

Nel ricordo del Maestro Giorgio Messina innovatore storico della Savate italiana si insegna con passione e dedizione per lo sport.

Condividi
Marco Callai
Nato a Genova il 7 febbraio 1984, inizia a scrivere all'età di 17 anni. E' coordinatore del portale LiguriaSport.com, autore dell'Annuario Ligure dello Sport e tra gli organizzatori del progetto Stelle nello Sport per la valorizzazione dello sport in Liguria. Collabora con RTL 102.5 ed Il Messaggero. E' autore della trasmissione "Stelle nello Sport" su PrimocanaleSport. Dal 2009 al 2012 è responsabile del settore Comunicazione della Federazione Italiana Canottaggio. Dal maggio 2013, lancia il portale CanottaggioMania.com. Dal 2009 a oggi è presidente ligure della FICSF. Dal 2009 a oggi è membro del Consiglio Regionale del Coni Liguria. Dal 2013 a oggi è membro della Giunta Regionale del Coni Liguria. Stella di Bronzo al Merito Sportivo 2017.