L’avversario – Cesena, Di Carlo all’ultima spiaggia col dubbio Defrel

Per la 31^ giornata di Serie A Tim il Cesena di Domenico Di Carlo si gioca le residue chance di salvezza andando a caccia di punti a Marassi contro la Sampdoria. All’andata fu assedio Samp al “Manuzzi” con il gol dell’ex Lucchini. Squalificato Carbonero, i bianconeri sono alle prese coi problemi fisici dell’asso francese Defrel, che dovrebbe partire dalla panchina.

[dropcap font=”arial”]M[/dropcap]eno 7 dalla salvezza, ovvero dai punti dell’Atalanta quartultima, gap da recuperare in 8 gare. Missione non impossibile, ma alquanto proibitiva per la truppa di Mimmo Di Carlo, sfortunato artefice sulla panchina della Samp 2010-2011 del mancato accesso ai gironi di Champions League nella stagione che culminò con il dramma della B targato Cavasin. In questo Cesena redivivo in Serie A, non solo il tecnico di Cassino ma anche Lucchini (in gol senza esultare all’andata), Massimo Volta (destinato alla panchina) e Guido Marilungo (lungodegente) hanno un passato in blucerchiato, ma per rincorrere il sogno salvezza neanche per loro ci sarà modo di lasciarsi andare alla nostalgia. La situazione è disperata e l’ultima sconfitta con il Chievo ha ulteriormente complicato l’impresa.

[divide]

Il momento del Cesena

455788386_34367_immagine_obigL’esonero del condottiero Bisoli e la sua sostituzione con Mimmo Di Carlo non hanno invertito con successo la tendenza in casa Cesena, che nonostante le 3 vittorie in 6 partite tra fine gennaio e inizio marzo verte ancora in cattive acque, quelle della zona retrocessione. La classifica dice attualmente 22 punti e diciottesimo posto, frutto di 4 vittorie, 10 pareggi e 16 sconfitte. I dati peggiorano se si considera solo lo score da trasferta: 7 punti, frutto di una vittoria (a Parma), e quattro pareggi. Nelle ultime 5 gare, dopo i due buoni ma poco utili pareggi contro Inter e Palermo, sono arrivate le sconfitte interne contro Roma e Chievo, inframezzate dallo spettacolare 3-3 in rimonta col Verona. Eloquente anche il dato dei gol fatti e subiti: 28 e 53, numeri che sottolineano la sterilità offensiva così come la perforabilità della difesa.

[divide]

La gara di andata

All’andata un vero e proprio assedio di Eder e compagni non bastò a tornare dal “Manuzzi” coi tre punti in tasca. Anzi, fu il Cesena ad andare in vantaggio con il rocambolesco gol di Lucchini, che quasi si scusò coi suoi vecchi tifosi, prima che l’assalto della Samp portasse alla gaffe di Nica che depositò nella sua porta un cross di Soriano. Oggi Bisoli, Hugo Almeida e Gabbiadini non fanno più parte delle due realtà, ma nuovi interpreti soprattutto tra le fila del Doria promettono di rendere appassionante anche la sfida di ritorno al “Ferraris”.

Cesena-Sampdoria 1-1 (Highlights, sintesi, video)

[divide]

La probabile formazione del Cesena per Sampdoria-Cesena

Nei romagnoli Succi e Rodriguez potrebbero comporre il tandem d’attacco con Brienza in appoggio. Non al meglio infatti Defrel, dolorante al polpaccio per una contusione; il francese verso una iniziale panchina. Squalificato Carbonero, in mediana spazio per Mudingayi. Indisponibili De Feudis, Pulzetti, Renzetti e Magnusson. Vediamo ora ruolo per ruolo le possibili novità di formazione nel Cesena.

Schema: 4-3-1-2

Difesa: all’andata fu grande protagonista, di fronte a lui il futuro è roseo: Leali difenderà sicuramente la porta cesenate. Le assenze di Magnusson e Renzetti obbligano Di Carlo ad affidarsi sugli esterni a Perico e all’adattato Lucchini, che giocherà a sinistra. Al centro ecco Kranjc e Capelli, con Volta e Nica in cerca di un posto.

Centrocampo: l’assenza per squalifica di Carbonero rilancia in mezzo al campo Gabi Mudingayi, ai cui lati dovrebbero agire Cascione e il jolly Giorgi. De Feudis e Pulzetti out, le alternative si chiamano Zé Eduardo e Cazzola.

Attacco: tutto ruota attorno alle condizioni di Gregoire Defrel, l’unico giocatore che ha dimostrato un rendimento e una costanza da Serie A. Se non dovesse farcela, sarà la coppia Rodriguez-Succi la principale destinataria degli assist di Franco Brienza, unico faro offensivo coi (rari) colpi del campione. In panchina scalpitano però Djuric e Moncini.

Il probabile 1 titolare:

[divide]

Alessandro Pucci

Condividi
Dal 1998 il blog dedicato a tutti gli sport praticati in Liguria. E' l'unico vero punto di riferimento per chi vuole leggere di tutte le discipline e a tutti i livelli. Dalla competenza e passione dei nostri autori nasce ogni anno l'Annuario Ligure dello Sport e ogni giorno viene inviata la Newsletter dello Sport in Liguria.